Rubano prodotti Stefano Ricci e cercano di portarli in Cina

Sei denunce nel Milanese: il valore dei prodotti è di circa 2 milioni. La banda stava per portarli in Cina per replicarli in serie

La banda stava per portare in Cina i prodotti

Prodotti di Stefano Ricci, la nota maison fiorentina, rubati a Fiesole a giugno 2014, sono stati ritrovati in provincia di Milano. Stavano per essere portati in Cina, dove l'intenzione era quella di replicarli "in serie". Come riferisce FirenzeToday.it, si tratta di gioielli, cinture e fibbie per un valore di circa due milioni di euro.

Il blitz dei carabinieri di Firenze ha portato a sei denunce. Due persone in particolare sono state bloccate a Linate, pronti per imbarcarsi per l'estremo oriente con addosso alcuni dei prodotti rubati. La "base logistica" era presso l'attività commerciale di una donna italiana di 52 anni. Gli altri denunciati sono un 31enne cinese, una 30enne cinese, un 53enne brasiliano, una 36enne cinese e un 46enne coreano.

Le perquisizioni sono state effettuate presso magazzini, uffici e abitazioni a Cesano Boscone, Peschiera Borromeo e Cusano Milanino. L'accusa per i denunciati è di ricettazione e traffico di merce contraffatta e commercio di prodotti con segni falsi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna cerca di derubare Pio e Amedeo in Centrale: loro la scoprono e la filmano. Video

  • Il figlio torna tardi a casa: papà scende, prende a schiaffi gli amici 17enni e ne accoltella uno

  • Terribile violenza sessuale a Milano, 19enne stuprata in strada da un uomo: arrestato

  • Orrore a Milano, uomo tenta di stuprare una studentessa in strada e poi la rapina: preso

  • Milano, Deejay Ten domenica 13 ottobre: vie chiuse e mezzi Atm deviati, il piano viabilità

  • Follia a Milano, pedofilo palpeggia i genitali di due bambini di 4 anni davanti alle mamme

Torna su
MilanoToday è in caricamento