Rubano prodotti Stefano Ricci e cercano di portarli in Cina

Sei denunce nel Milanese: il valore dei prodotti è di circa 2 milioni. La banda stava per portarli in Cina per replicarli in serie

La banda stava per portare in Cina i prodotti

Prodotti di Stefano Ricci, la nota maison fiorentina, rubati a Fiesole a giugno 2014, sono stati ritrovati in provincia di Milano. Stavano per essere portati in Cina, dove l'intenzione era quella di replicarli "in serie". Come riferisce FirenzeToday.it, si tratta di gioielli, cinture e fibbie per un valore di circa due milioni di euro.

Il blitz dei carabinieri di Firenze ha portato a sei denunce. Due persone in particolare sono state bloccate a Linate, pronti per imbarcarsi per l'estremo oriente con addosso alcuni dei prodotti rubati. La "base logistica" era presso l'attività commerciale di una donna italiana di 52 anni. Gli altri denunciati sono un 31enne cinese, una 30enne cinese, un 53enne brasiliano, una 36enne cinese e un 46enne coreano.

Le perquisizioni sono state effettuate presso magazzini, uffici e abitazioni a Cesano Boscone, Peschiera Borromeo e Cusano Milanino. L'accusa per i denunciati è di ricettazione e traffico di merce contraffatta e commercio di prodotti con segni falsi.

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • E' morto a Milano Enrico Nascimbeni, aveva 59 anni

  • Sciopero dei mezzi a Milano, giovedì stop a metro, tram e bus Atm: gli orari dell'agitazione

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

  • Ragazzo di ventidue anni sparito da oltre un mese: ritrovato a Milano, dormiva in strada

  • Malpensa, fagioli scambiati per ovuli di coca: brutta disavventura per un turista brasiliano

Torna su
MilanoToday è in caricamento