Milano, maxi controlli in Corso Como: tre stranieri saranno rimpatriati nel loro paese

Maxi controlli della polizia nella zona della movida di Corso Como nel fine settimana

Repertorio

Maxi controlli della polizia nella zona della movida di Corso Como a Milano durante il fine settimana. Il lavoro delle forze dell'ordine, realizzato dagli agenti della Squadra Mobile e dagli uomini del Commissariato Garibaldi Venezia, ha portato all'arresto di un marocchino di 33 anni, la notte tra venerdì e sabato.

L'uomo è riuscito a prendere furtivamente il cellulare dalla tasca destra del giubbotto di un 29enne italiano che era appena uscito da un locale con una ragazza in via Tocqueville. Quando la vittima ha capito di essere stata derubata ha cercato di bloccare il ladro, che durante la fuga ha gettato lo smartphone a terra. I poliziotti, che hanno notato tutta la scena, sono intervenuti subito.

Tre uomini da rimpatriare

Per lo straniero, con tantissimi precedenti penali, si è aperta la procedura per il rimpatrio. La stessa sorte che toccherà ad altri due africani fermati dalla Mobile durante i controlli.

Uno di loro è un ivoriano di 33 anni, portato al Centro di permanenza per il rimpatrio. È stato fermato all'1.30 in via De Cristoforis. Girava con un uomo del Mali, di 41 anni. Sono stati bloccati perché si aggiravano tra le auto in modo sospetto. Nello zaino avevano cacciaviti e chiavi inglesi. In virtù dei loro precedenti sono stati indagati per il possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli.

Sarà rimpatriato - anche lui al Cpr - anche un egiziano di 21 anni. Il giovane, stando alla ricostruzione della questura, è stato fermato poco prima delle 3. Era con altri due uomini in piazza 25 aprile. Lui, in particolare, aveva in tasca le chiavi di una Jaguar, che non è stata trovata. È stato dunque denunciato per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento