Coppia dell'acido, condanne definitive con leggero sconto di pena

Martina Levato, Alexander Boettcher e il loro amico Andrea Magnani dovranno scontare dagli 8 ai 21 anni di carcere

Levato Boettcher

La coppia dell'acido formata da Martina Levato e Alexander Boettcher, e il loro amico e complice Andrea Magnani sono stati condannati in via definitiva dalla corte di Cassazione per le aggressioni con l'acido avvenute a Milano nel 2014. Per i tre è stato formulato un leggero sconto di pena perché, come richiesto dal procuratore generale, è stata esclusa l'aggravante di associazione a delinquere. La Levato dovrà scontare 19 anni e 6 mesi (invece di 20), Boettcher 21 anni (e non 23) e Magnani 8 anni, 9 mesi e 10 giorni (al posto di 9 anni e 4 mesi).

La motivazione

In particolare, l'accusa di associazione a delinquere è venuta meno perché, come sostenuto dal pg di Cassazione Luigi Birritteri, il folle piano dei due imputati era "purgare Martina Levato da precedenti contatti amorosi", di conseguenza, "non siamo di fronte a un programma determinato di un'associazione a delinquere".

Mentre la Cassazione emetteva la condanna, Martina Levato si trovava a San Vittore, dove stava servendo da mangiare ad alcuni ospiti della struttura carceraria e ad altri detenuti mentre veniva proiettata la Prima della Scala. La donna sta per terminare una laurea magistrale in economia proprio in prigione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • "Raffiche di vento fino a 75 chilometri orari": a Milano scatta l'allerta meteo gialla

Torna su
MilanoToday è in caricamento