Coppia dell'acido, i giudici: "Folle aspettativa di maternità e paternità"

La corte d'appello respinge i ricorsi di Boettcher e Levato: il loro figlio è adottabile

La "coppia dell'acido"

Martina Levato e Aleander Boettcher perdono per sempre il loro bambino: lo stabilisce la sezione minori e famiglia della corte d'appello nel confermare lo stato di adottabilità del bimbo partorito ad agosto 2015. Entrambi i genitori avevano presentato ricorso per ottenere l'affidamento, dopo la prima sentenza che definiva irreversibile l'incapacità genitoriale della "coppia dell'acido", così soprannominata per le aggressioni con l'acido da parte della studentessa della Bocconi e del broker immobiliare (sposato all'epoca dei fatti), tra loro amanti, ai danni degli ex fidanzati della ragazza, con la presunta partecipazione di un complice.

Durissimi i giudici nelle motivazioni: parlano di «richieste di due genitori che lasciano allibiti nella loro folle aspettativa di maternità e paternità», e di «condotte così allarmanti». I togati ricordano che il piccolo era stato concepito nello stesso periodo in cui Levato e Boettcher mettevano in atto il piano di "purificazione", di cui parlavano nei messaggi sequestrati succesivamente, colpendo con l'acido gli ex di lei. Lei che, una volta, aveva addirittura detto al suo amante di essere "disposta a fare dieci anni di carcere" pur di avere un figlio con Boettcher. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Fatti così efferati che solo ignorandoli si potrebbe pensare di restituire il figlio a chi lo ha generato», scrivono i giudici nel provvedimento. L'adottabilità del piccolo prevede quindi che non sarà più possibile né per i genitori né per i nonni rivedere il bambino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Coronavirus, morto barista milanese di 34 anni: lascia un bimbo di 1 anno

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • Violente risse nella notte: uomo trovato con avambraccio squarciato

Torna su
MilanoToday è in caricamento