Foto "rubate" a San Vittore, Corona condannato a un anno e due mesi

Sentenza sostanzialmente confermata in appello per Fabrizio Corona: corruppe una guarda carceraria per fare foto a San Vittore durante la sua detenzione

Fabrizio Corona in un'immagine recente (foto Tm News/Infophoto)

Brutto periodo per Fabrizio Corona. Dopo l'allontanamento dal torneo di calcetto che aveva il suo nome, un'altra tegola piomba sulla testa dell'agente fotografico. 

La corte d'appello di Milano ha sostanzialmente confermato - un anno e due mesi di reclusione - la condanna a un anno e otto mesi in primo grado per le foto "rubate" a San Vittore (corrompendo una guardia carceraria) durante il periodo della sua detenzione per Vallettopoli. 

Pare che Corona sia riuscito a corrompere la guardia con una cifra intorno ai 5mila euro. E che abbia ricavato per il servizio almeno una cifra quattro volte superiore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Covid, nuova ordinanza sulle mascherine in Lombardia: quando è obbligatoria, quando no

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, nuovo decreto su mascherine, discoteche e voli: che cosa (non) cambia dal 14 luglio

Torna su
MilanoToday è in caricamento