Corona: indagine su riciclaggio per l'acquisto della casa milanese da 2,5 milioni di euro

L'ipotesi è che parte della somma servita ad acquistare la casa fosse stata distratta dalla fallita Corona's, società dell'ex re dei paparazzi    

Corona

Una nuova indagine travolge indirettamente la vita di Fabrizio Corona. Ad aprirla è la procura di Locri in Calabria che vuole capire da dove arrivassero i soldi per l'acquisto della casa milanese del fotografo dei vip. Stando alle accuse sarebbero frutto di un’operazione di riciclaggio.

L'appartamento di lusso si trova in Via De Cristoforis, in zona corso Como, ed ha un valore stimato di 2,5 milioni di euro, E' stato comprato dall’ex re dei paparazzi nel 2008 e sequestrato a novembre dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Milano.

Video: ecco le immagini dell'appartamento

casa corona-2

L’inchiesta è a carico, tra gli altri, di alcuni amici storici di Corona, come Marco Bonato, suo ex braccio destro e intestatario del suo appartamento di Via de Cristoforis, e Tommaso Delfino, l’avvocato che si occupò della compravendita dell’immobile. Il particolare è emerso nell’aula del procedimento di prevenzione dedicato al destino del “tesoretto” da 2,6 milioni sequestrato all’ex fotografo dei vip. È stato il pm Alessandra Dolci, dopo aver preso la parola in aula, a rivelare l’esistenza dell’inchiesta condotta dalla Procura di Locri su una presunta operazione di riciclaggio e a depositare l’avviso di chiusura indagini, atto che di norma prelude alla richiesta di rinvio a giudizio.

Uno degli indagati a Locri, l’avvocato Delfino, è stato ascoltato come testimone a Milano: “Fabrizio – ha detto, tra l’altro, in un passaggio della sua deposizione in aula – venne arrestato per la vicenda dei soldi falsi la sera prima del rogito. L’agente immobiliare ci disse che, se avessimo rinunciato, avremmo perso la caparra da 200 mila euro. Fu così che si decise di intestare la casa a una persona di fiducia come Marco Bonato”.  Ma l'ipotesi è che parte della somma servita ad acquistare la casa fosse stata distratta dalla fallita Corona's, società dell'ex re dei paparazzi.
   

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Truffa sull'acquisto di farmaci, indagati dirigenti del San Donato

  • Cronaca

    Torna dall'Olanda con l'auto "imbottita" di 4 milioni di euro di "coca": tradito dal navigatore

  • Omicidi

    Omicidio a Bovisio, spara al cuore e uccide la moglie in strada: erano vicini alla separazione

  • Cronaca

    Rai al Portello, dove sarà il nuovo centro di produzione della tv di Stato a Milano

I più letti della settimana

  • Pregiudicati, spacciatori, buttafuori violenti e risse: il questore chiude dieci locali di Milano

  • Apre i battenti a Milano Mr. Nice, il negozio di J-Ax dove trovare la "marijuana legale"

  • Finisce contro 10 auto in sosta, abbandona l'amico in coma e va a casa: rintracciato

  • Chiesta la libertà condizionale per Vallanzasca: dal carcere parere positivo

  • Milano, tentato omicidio in casa, due feriti: uno è in pericolo di vita

  • Rissa nel night club per scambisti Bizarre di via Ripamonti a Milano: tre uomini accoltellati

Torna su
MilanoToday è in caricamento