Fabrizio Corona, che mazzata: l'Agenzia delle Entrate gli chiede 14 milioni e mezzo di euro

L'Agenzia delle Entrate ha chiesto 14 milioni e mezzo di euro a Fabrizio Corona. La storia

È arrivato il conto per Fabrizio Corona. L'Agenzia delle Entrate ha infatti chiesto 14,5 milioni di euro all'ex re dei paparazzi per una serie di tasse che non avrebbe versato al Fisco negli anni scorsi. 

Il presunto debito del 44enne, che nei giorni scorsi è stato vittima di una aggressione al boschetto della droga, è emerso dal procedimento in corso davanti alla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano che nei mesi scorsi ha sequestrato la casa milanese di Corona - un appartamento in zona Corso Como - e una parte dei soldi scoperti nel controsoffitto dell'abitazione.

Stando a quanto appreso, l'Agenzia delle Entrate ha chiesto di essere ammessa come creditore nei confronti di Corona nel procedimento milanese, depositando una serie di cartelle esattoriali non pagate dall'ex re dei paparazzi per un valore complessivo superiore ai 14 milioni di euro. La richiesta è però stata respinta dal giudice Giuseppe Cernuto al termine dell'udienza sulla "verifica crediti" celebrata giovedì. 

Secondo la teoria del tribunale, infatti, deve essere l'Agenzia direttamente a rivolgersi a Corona per il recupero dei crediti senza però entrare in quel procedimento, che riguarda beni confiscati. 

Dalla stessa udienza è anche emerso che Corona ha pagato otto milioni di euro al Fisco negli ultimi anni e che ad oggi può contare sui proventi delle ospitate nelle trasmissioni tv. Solo negli ultimi trenta giorni, secondo quanto riferito in aula, avrebbe incassato 200mial euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • Sciopero dei mezzi il 28, sciopero generale il 29: treni, metro e bus a rischio per due giorni

Torna su
MilanoToday è in caricamento