Concorsi truccati, sette docenti ai domiciliari: anche un milanese

C'è anche un tributarista milanese, che insegna a Castellanza, tra i sette arrestati (ai domiciliari) dalla guardia di finanza

Sette docenti ai domiciliari, anche un milanese (Repertorio)

Sette professori universitari agli arresti domiciliari (di cui uno di Milano), ventidue interdetti dalla docenza per un anno. Cinquantanove in tutto gli indagati (tra cui Augusto Fantozzi, ministro nei governi Dini e Prodi dal 1995 al 1998, che non figura tra i professori interdetti dall'insegnamento) e centocinquanta perquisizioni. E' l'esito di una inchiesta ("Chiamata alle armi") condotta dalla guardia di finanza in tutta Italia e coordinata dalla procura di Firenze.

I docenti (tutti di materie afferenti al diritto tributario) sono accusati di corruzione. Si sarebbero suddivisi le abilitazioni all'insegnamento secondo logiche di «spartizione territoriale e reciproci scambi di favori, con valutazioni non basate su criteri meritocratici bensì orientate a soddisfare interessi personali, professionali o associativi», secondo quanto riporta una nota della guardia di finanza.

L'indagine è scaturita da un episodio accaduto a Firenze: un ricercatore sarebbe stato indotto a ritirare la propria partecipazione ad un concorso per favorire un altro ricercatore, «in possesso - scrive la gdf - di un profilo curriculare notevolmente inferiore», con la promessa che il "ritirato" sarebbe stato "ricompensato" un'altra volta. Lui non c'è stato e ha presentato denuncia. 

Arrestati e interdetti: i milanesi

Tra i sette agli arresti domiciliari figura anche Giuseppe Zizzo, avvocato tributarista con studio a Milano in zona Conciliazione e professore ordinario di diritto tributario all'Università Liuc di Castellanza (Varese). Gli altri docenti finiti ai domiciliari sono Gugliemo Fransoni (Università di Lecce), Fabrizio Amatucci (Seconda Università di Napoli), Alessandro Giovannini (Università di Siena), Giuseppe Maria Cipolla (Università di Casino), Adriano Di Pietro (Università di Bologna) e Valerio Ficari (Università di Sassari). 

Tra gli interdetti dalla docenza, figura anche Giuseppe Marino, professore dell'Università di Milano: insegna diritto tributario alla facoltà di Scienze Politiche. Tra coloro per i quali il gip si è riservato di valutare l'interdizione dopo l'interrogatorio, anche Francesco Tesauro, ordinario di diritto tributario all'Università di Milano Bicocca e autore di importanti manuali sulla materia. Infine, tra i professori indagati per i quali il gip ha deciso di non prendere alcuna misura cautelare, figura Angelo Contrino (Università Bocconi).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento