Lonate Pozzolo, arrestato il sindaco Danilo Rivolta: è accusato di corruzione

In manette anche il fratello, Fulvio Rivolta, la sua compagna e quattro imprenditori

Danilo Rivolta - Foto Forza Italia Lonate Pozzolo

Nella mattinata di martedì i carabinieri hanno arrestato Danilo Rivolta, sindaco di Lonate Pozzolo (Varese), suo fratello, Fulvio Rivolta, la sua compagna, Orietta Liccati, assessore all'urbanistica di Gallarate (Varese) e altri quattro imprenditori. Secondo l'ordinanza di custodia cautelare — emessa dal gip del Tribunale di Busto Arsizio – sono accusati, a vario titolo, di corruzione, abuso d'ufficio e tentata concussione.

Secondo quanto emerso dalle indagini della Procura di Busto, il sindaco avrebbe favorito l'attività del fratello, titolare di un noto studio di progettazione immobiliare, e di altri imprenditori locali. Nello specifico lo studio di Fulvio Rivolta avrebbe avuto una sorta di "lasciapassare" speciale per le pratiche edilizie, motivo per il quale si "accaparrava" gran parte degli atti di maggior rilievo del comune di Lonate Pozzolo. L'indagine è iniziata nel febbraio 2016 quando il primo cittadino ha declassato l'ex comandante della polizia locale Maria Cristina Fossati. Il motivo? I suoi uomini avevano svolto delle rilievi nei cantieri dei clienti dello studio Rivolta. 

Alcuni sospetti sulla condotta del primo cittadino e di alcuni indagati erano stati avanzati nel 2014 da due consiglieri di Lonate Pozzolo che avevano protocollato un'interrogazione. I due avevano chiesto chiarimenti riguardo una riunione tentutasi nell'ufficio urbanistica-edilizia privata dove erano presenti "in veste molto attiva, l'architetto Orietta Liccati, ex responsabile dell'ufficio medesimo e attuale compagna del sindaco Danilo Emilio Rivolta". Nel testo era poi specificato come allora Liccati non fosse più alle dipendenze del comune da cinque anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre nella mattinata di martedì i militari  della guardia di finanza di Busto e Gallarate hanno perquisito le abitazioni degli indagati e i locali del Comune di Busto Arsizio e Gallarate. Non solo: sono stati setacciati anche gli uffici di società di consulenze e progettazione di Pavia, Lonate Pozzolo e Gallarate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento