Canegrate, il depuratore chiude per 13 giorni: "L'Olona sarà devastato dai liquami"

"I sindaci esigano di mitigare i danni e il ripristino della fauna e della flora del fiume"

Repertorio

Il depuratore di Canegrate chiude dal 23 settembre al 6 ottobre per lavori di potenziamento. La notizia di per sé sarebbe perfino una cosa bella se non fosse che per tutto quel periodo, le acque reflue che transitavano dal depuratore verranno buttate direttamente nel fiume Olona. Una scelta fatta in autunno per cercare di ridurre al minimo i disagi. 

I lavori al depuratore di Cangrate

I lavori di Gruppo CAP - gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano - hanno l'obiettivo di potenziare l'impianto per migliorarne l'efficienza. Sarà un bene quindi anche per l'ambiente. I lavori avranno un costo stimato in 2 milioni e 700 mila euro.

Inquinamento nel fiume Olona 

Gli ecologisti, però, sono sul piede di guerra per le conseguenze che la scelta di chiudere il depuratore avrà sull'Olona. Sul fiume ci saranno 24mila metri cubi di liquami al giorno. Che equivalgono a quanto prodotto dagli oltre 150mila abitanti di Cerro Maggiore, Castellanza, Canegrate, San Giorgio su Legnano, Legnano e San Vittore Olona.

Come funzione il depuratore

Normalmente al depuratore pervengono due collettori distinti, il primo dei quali riunifica i rami San Giorgio su Legnano- Canegrate e Legnano-San Vittore Olona-Canegrate, mentre il secondo proviene da Cerro Maggiore.

L’acqua trattata trova il suo destino di scarico nel Fiume Olona, mentre i fanghi separati e trattati vengono utilizzati come fertilizzante in agricoltura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le proteste e il pericolo ambientale

"Noi non riusciamo ad apprezzare questi lavori per le modalità folli della loro esecuzione in un periodo di secca. Vanno subito sospesi e va fatta chiarezza su ogni possibile mitigazione e sul ripristino ambientale", ha scritto l’avvocato Franco Brumana, amministratore del gruppo Amici dell’Olona. E ancora: "Chiediamo che i sindaci del territorio interessato dal previsto inquinamento dell’Olona per la chiusura di 13 giorni del depuratore di Canegrate esigano di mitigare i danni e il ripristino della fauna e della flora del fiume".

Canegrate, puzza di fogna nell'area del depuratore
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

Torna su
MilanoToday è in caricamento