Crisi, dipendente Equitalia tenta suicidio: "Stanco degli insulti"

Provvidenziale la chiamata della madre: i soccorsi lo hanno salvato

Dramma sfiorato per un dipendente Equitalia

Stanco di avere a che fare con persone in crisi economica e sempre pronte a insultarlo, tornato a casa, litiga con la madre e minaccia di suicidarsi. Protagonista un 38enne impiegato presso Equitalia a Milano. Solo l'intervento della polizia ha fatto desistere l'uomo dagli intenti suicidi.

È accaduto martedì sera, intorno alle otto e mezza, in via Verga.

A chiamare i soccorsi la madre convivente dell'uomo. La donna ha raccontato agli agenti che il figlio si era asserragliato in casa e aveva iniziato a bere disperatamente. Gli agenti hanno convinto l'uomo ad aprire.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trasferito al Fatebenefratelli, il 38enne è stato visitato dai medici che hanno certificato che, oltre all'alcol, non aveva ancora ingerito nessuna sostanza e, almeno fisicamente, stava bene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento