Le docce pubbliche diventano gratuite

Eliminata la tariffa di un euro per tre strutture comunali (Sempione, Rogoredo e Baggio). Sono usate da circa 2.500 persone al mese. All'opera i volontari Caritas

Docce pubbliche a Baggio

Le docce pubbliche comunali diventano gratuite. Lo ha stabilito la giunta, eliminando la tariffa di un euro (introdotta nel 2007) per usare le tre strutture comunali. Il servizio, aperto a chiunque, è però utilizzato quasi esclusivamente da senzatetto e indigenti. Per questa ragione l'assessore Majorino ha scelto la strada della gratuità: "Ritieniamo giusto e dignitoso per chi non ha nulla e vive per strada avere la possibilità di farsi una doccia", ha spiegato.

Le docce sono situate in via Monte Piana 16 (Rogoredo), via Pucci 3 (corso Sempione) e via Anselmo da Baggio 50 (Baggio). Sono aperte dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18. Sono circa 2.500 le persone che ne usufruiscono ogni mese. All'interno delle strutture operano volontari della casa della carità.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Milano, anziani morti in camera da letto: lui con una pistola in pugno, lei con dei fiori in mano

    • Politica

      Milano, risultato referendum: anche in città vince il 'No'. La Lega milanese: "Renzi a casa"

    • Cronaca

      Milano, ubriaco sulla banchina della metro, cade e viene investito: salvo per miracolo

    • Cronaca

      Paura alla mostra di Real Bodies: visitatore sviene per due volte e resta incosciente

    I più letti della settimana

    • Esplosione in raffineria a Sannazzaro de’ Burgondi: “Rimanete chiusi nelle vostre case”

    • Protesta in centro a Milano, traffico in tilt: ambulanti in strada per dire “No Bolkestein”

    • Va in ospedale per dolori addominali: studentessa muore di meningite

    • Muore sul treno: stava cercando i sintomi dell'infarto sul cellulare

    • Sesso con ragazzini per soldi: condannato a 2 anni il presentatore tv hot, ma niente carcere

    • Studentessa morta di meningite: profilassi all'Università Statale di Milano e al Niguarda

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento