Milano, ragazza incinta accoltellata alla gola: l'aggressore era appena uscito di prigione

Gli agenti delle volanti sono intervenuti mentre l'uomo era ancora nei paraggi: arrestato

Foto Daniele Bennati

Venerdì sera di terrore per una ragazza nigeriana di 25 anni a Milano. La giovane, in stato di gravidanza, è stata ferita alla gola con un coccio di bottiglia, in via Arcivescovo Calabiana, zona Porta Romana a Milano. 

L'aggressione in zona Porta Romana

Succede attorno alle 21. La giovane è stata subito soccorsa dal personale del 118 arrivato con ambulanza e automedica in codice rosso. Per fortuna era cosciente e, benché in condizioni serie, non sarebbe in pericolo di vita. E' stata trasportata all'ospedale San Paolo.

Il colpevole era appena stato scarcerato

La polizia ha bloccato un connazionale della donna di 33 anni già noto alle forze dell'ordine. Gli agenti delle volanti sono intervenuti mentre l'uomo era ancora nei paraggi. Quando ha visto i poliziotti ha iniziato a strappare la carta d'identità della donna con la quale avrebbe avuto una relazione in passato. Il 33enne, tra l'altro, era uscito dal carcere proprio venerdì. A quanto pare era stato in prigione per un altro tentato omicidio.

Nel frattempo sul posto, all'incrocio con via Balduccio da Pisa, è arrivata anche la polizia scientifica. Sul marciapiede è rimasta una vistosa macchia di sangue e i pezzi di bottiglia usati per l'aggressione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento