Non voleva troncare la relazione: donna di 44 anni getta acido addosso a un 28enne, gravissimo

Il fatto in Gae Aulenti dopo un furibondo litigio

Si sarebbero conosciuti in un sito di incontri. Si erano frequentati qualche volta. Lui, 28 anni, 16 anni più giovane di lei, avrebbe voluto troncare la relazione. Lei, 44enne, no.

Un addio che si è presto rilevato una tragedia che potrebbe avere gravi conseguenze.

Un uomo di 28 anni, sabato mattina, è stato infatti aggredito in piazza Gae Aulenti a Milano da una donna che gli avrebbe spruzzato in faccia dello spray al peperoncino e lanciato addosso una sostanza liquida, che gli investigatori ritengono possa essere acido. In queste ore la sostanza è analizzata in laboratorio.

Il 28enne è stato ricoverato all'ospedale Fatebenefratelli con ustioni di primo grado al volto, di secondo grado al collo e forti bruciori a un occhio. Le sue condizioni sono molto serie e i medici stanno valutando per la miglior soluzione di trattamento. Stava andando al lavoro in Gae Aulenti quando la donna, con una felpa con cappuccio, gli si è presentata davanti. Aveva anche un coltello che, per fortuna, non ha usato. 

La 44enne, T.M., responsabile dell'aggressione, dopo aver colpito è stata rintracciata e identificata a Genova dai carabinieri mentre stava scappando e ora è in una caserma della città ligure. Stava cercando di prelevare del denaro. Disoccupata, avrebbe precedenti specifici per stalking: nel 2018 venne denunciata da un uomo di Alessandria poichè lo perseguitava. La vicenda riporta con forza alla mente la "coppia dell'acido", Martina Levato e Aleander Boettcher, i due milanesi che aggredirono gli ex fidanzati della ragazza in un perverso gioco di vendette. 

Il pm di turno Alessia Menegazzo e il procuratore aggiunto Letizia Mannella, che stanno scrivendo il provvedimento, hanno contestato lo stalking e anche un reato contemplato dall'entrata in vigore del cosiddetto 'Codice Rosso' (art.583 quinquies) che condanna gli autori di lesioni personali che provocano la "la deformazione dell'aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso". Dopo l'aggressione il 28enne è stato ricoverato nel nosocomio milanese e i medici gli hanno diagnosticato ustioni di primo grado al volto, di secondo grado al collo e bruciori a un occhio; da ponderare le conseguenze che porterà a vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna, ora in stato di fermo, potrebbe essere portata a breve in carcere; per i pm vi è la sussistenza delle esigenze cautelari. A quanto è emerso, due giorni fa si sarebbe già presentata sotto casa del 28enne con una bottiglietta. Ma si era dileguata prima dell'arrivo delle forze dell'ordine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento