homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Esce dal carcere dopo otto anni e stupra una donna per tutta la notte

La donna, minacciata con una pistola, era fuggita e aveva dato l'allarme. L'arrestato, già condannato per omicidio, era appena uscito dal carcere

La vittima ha vissuto una notte da incubo - Foto repertorio

Prima l’ha fatta salire in macchina. Poi, l’ha minacciata con una pistola calibro 38 costringendola a fare sesso orale. Quindi, non contento, l’ha portata in giro per la città e l’ha violentata per una notte intera in tre zone diverse di Milano. 

Difficilmente dimenticherà quella notte di metà luglio, la giovane romena di venti anni rimasta vittima di Astrit Cerhozi, l’albanese di trentasei anni arrestato il 19 dicembre scorso dai poliziotti del commissariato Greco-Turro con le accuse di tentata rapina, violenza sessuale e ricettazione. 

Gli agenti ci hanno messo un po’ ad arrivare a quell’uomo che era appena uscito dal carcere, dove aveva scontato otto anni di pena per aver ucciso un suo complice durante una rapina in un bar al Corvetto del luglio 2005, e che sembrava essere diventato inafferrabile. 

La pazienza dei poliziotti e il coraggio della vittima, però, hanno alla fine dato i loro frutti. Ed è stata proprio la vittima, “protagonista” di una notte - come l’hanno definita gli agenti - da “Arancia Meccanica”, ad incastrare il suo stupratore. 

La ragazza, una studentessa romena che ha ammesso di prostituirsi per “arrotondare”, ha raccontato agli inquirenti che quel 17 luglio sera il trentaseienne l’aveva abbordata in via Arbe. La situazione era precipitata praticamente subito. 

L'uomo prima avrebbe tentato di strozzare la giovane, poi avrebbe estratto una pistola calibro 38 costringendola ad un rapporto sessuale orale. L’incubo della vittima, però, era solo all’inizio. Perché per tutta la notte, il trentaseienne avrebbe abusato di lei, fino a quando - poco dopo le cinque di mattina - la romena è riuscita a fuggire e chiedere aiuto in zona Garibaldi. 

Due giorni dopo, la ventenne aveva denunciato le violenze, fornendo ai poliziotti una descrizione del suo aggressore. La fuga dell’uomo è finita il 19 dicembre, quando gli agenti lo hanno ammanettato mentre usciva dal barbiere. Ora si trova in carcere. Di nuovo. 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (14)

  • Provate a pensare quanti soldi noi abbiamo tirato fuori per mantenere lui e altri come sto escremento, poi pensate quanto costa un semplice proiettile che mette fine a tutto questo

  • Non conosco il codice penale....ma tra la violenza sessuale ripetuta (io aggiungerei anche il sequestro di persona) la rapina e la ricettazione x la pistola spero che a sto giro sparisce la tua faccia dalla terra! Sei la vergogna di tutti!!!!!

  • Ma quali 8 anni !!!! Ne ha fatti 6 x la rapina in Corvetto! Prego che trovi un giudice che gli dia una pena esemplare senza sconti! Un po di giustizia x quella ragazza!

  • Si farà un altro annetto, poi uscirà e farà la stessa cosa.

    • Speriamo di no! Che trovi un giudice molto incazzato! !!! E butti la chiave!

  • Perche' rilasciarlo? Questo deve marcire in carcere ma possibilmente a casa sua dopodiche buttare le chiavi.

  • Rifiuto della societa da smaltire.

    • ...nell'umido!

  • Avatar anonimo di Jack
    Jack

    E Fabrizio Corona deve fare 13 anni

  • Avatar anonimo di Fra
    Fra

    Questo otto anni per rapina, omicidio del complice eccetera. Antonio Monella sei anni per aver seccato un rapinatore nel giardino. Fatevi delle domande.

    • Ne ha fatti 6!

  • Avatar anonimo di Tommy Lee
    Tommy Lee

    Una cosa non capisco, c'e' scritto otto anni per aver ucciso un uomo, e durante una rapina quindi altro reato, mi sembra poco, soprattutto se si compara a condanne di altre persone che senza aver ucciso nessuno, senza aver rapinato nessuno, senza aver fatto del male a nessuno si sono presi anche molto piu' di 8 anni, che dire, e comunque il carcere certo non funziona per riabilitare, semmai a peggiorare le gia' tragiche condizioni mentali di alcuni , saluti.

    • Le leggi italiane! Uno schifo!

  • Avatar anonimo di Marco
    Marco

    Dentro per omicidio del complice a seguito di una rapina, e si fa 8 anni.. Fatevi due domande...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ecco la «Biblioteca degli Alberi»: il nuovo parco del quartiere Porta Nuova

  • Bollate

    Incendio a Baranzate: brucia una villetta, fiamme e colonna di fumo nero sull'autostrada

  • Incidenti stradali

    Incidente, donna in bicicletta viene investita: grave 50enne in via Brembo

  • Cronaca

    Terremoto, tra le vittime anche madre e figlia: le prime vittime milanesi

I più letti della settimana

  • Terremoti, la mappa del rischio sismico a Milano e nei Comuni dell'hinterland

  • Palinuro, trovato il corpo di Silvio Anzola: il sub morto “incastrato” in una grotta sott’acqua

  • Set in piazza del Duomo, è il cinepattone con Christian De Sica: si cercano comparse

  • Maxi tamponamento sulla A9, auto prende fuoco: 12 feriti, bimbo di 11 anni il più grave

  • Grave incidente tra via dei Ciclamini e viale Legioni Romane: motociclista in fin di vita

  • Stuprano un'educatrice in comunità: arrestati per violenza sessuale di gruppo 4 ragazzini

Torna su
MilanoToday è in caricamento