Padre e figlio ricattavano un disabile: arrestati

I due sono pregiudicati e disoccupati. Avevano preso di mira un disabile al 100%

Arrestati due estorsori

Pretendevano soldi da un disabile: padre e figlio, entrambi pregiudicati, sono stati arrestati dalla polizia. La vittima è un disabile al 100%, ma autonomo, e ha 48 anni, la stessa età del più grande dei due estorsori, mentre l'altro ne ha 24. Ogni primo giorno del mese il disabile si reca in una banca di via Verdi a ritirare la pensione di 1.700 euro: da qualche mese veniva minacciato al telefono dai due malviventi.

La vittima, martedì alle dieci e mezza di mattina, ha visto il 48enne che lo aspettava fuori dalla banca: conosceva già l'intenzione dell'uomo di pretendere 400 euro da lui. Ha chiamato la polizia e ha arrestato l'uomo. Poi la vittima ha contattato il 24enne fissando un appuntamento in un bar del centro fingendo di volergli consegnare il denaro e la polizia ha così arrestato anche il giovane.

Padre e figlio sono risultati disoccupati e con precedenti per reati contro il patrimonio. Da mesi minacciavano il disabile promettendogli che gli avrebbero mandato a casa "slavi con la mitraglietta". A maggio il 24enne aveva rubato il cellulare al disabile pretendendo poi 700 euro per restituirlo: quello era stato il primo episodio. Poi varie richieste di denaro a cui il disabile non aveva mai acconsentito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • Sciopero dei mezzi il 28, sciopero generale il 29: treni, metro e bus a rischio per due giorni

Torna su
MilanoToday è in caricamento