Bronzi di Riace, Renzi: "Non ha senso spostarli". Maroni: "Fa i capricci"

Botta e risposta, mercoledì mattina, sui Bronzi e sull'ipotesi di portarli a Milano per l'Expo 2015

Il premier Renzi

Botta e risposta tra il premier Matteo Renzi e il governatore Roberto Maroni sui Bronzi di Riace. Continua quindi il dibattito sull'eventuale spostamento delle due sculture da Reggio Calabria a Milano in occasione di Expo 2015, come proposto dal critico Vittorio Sgarbi. L'idea ha subito colto il favore del centrodestra che governa la Lombardia ma anche la netta opposizione della politica calabrese. L'ultima parola spetterà al ministro dei beni culturali Dario Franceschini.

Mercoledì mattina, ai microfoni di Rtl, anche Renzi ha detto la sua, interpellato sul tema. Secondo il presidente del consiglio, al di là della fattibilità tecnica dello spostamento (messa in dubbio da alcuni, secondo cui le sculture sarebbero fragili), il tema vero non è portare i Bronzi a Milano ma, piuttosto, portare visitatori di Expo in Calabria. Renzi ha comunque aggiunto che non spetta a lui decidere.

Pronta la replica, su Twitter, di Roberto Maroni. "Renzi fa i capricci proprio come i bambini", ha scritto il governatore.

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

  • Incidente sulla Tangenziale Est: coinvolto pure un bimbo di 4 anni, c'è l'elisoccorso. Video

  • Forti temporali in arrivo a Milano: la protezione civile emana l'allerta meteo codice giallo

  • Incendio in ditta di vernici e solventi: quattro feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento