Expo 2015: che ne sarà di alberi e piante? Volontari per recuperare il verde

Il verde dei padiglioni rischia di essere distrutto e perso durante le operazioni di demolizione

Piante in un padiglione di Expo 2015 (foto MilanoToday)

Con la fine di Expo comincia la demolizione dei padiglioni. E tra chi ha lavorato per sei mesi nel sito espositivo è stato lanciato un "passaparola" per salvare il verde privato, cioè quello che appartiene, appunto, agli espositori. Deve essere portato via insieme ai padiglioni. E non tutto sarà poi "salvato". Il comune di Milano ha dato la disponibilità ad accogliere le piante negli spazi pubblici. 

Il primo padiglione che si è reso disponibile a "donare" le piante (dieci pioppi e centinaia di graminacee) è stato quello del Cile, ma lavoratori e volontari stanno contattando gli altri Paesi per un primo censimento. Poi occorrerà estrarle, trasportarle ed eventualmente anche ripiantarle altrove.

Se si è interessati a dare una mano in qualsiasi modo, occorre contattare Olga Moskvina su Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

  • Attimi di apprensione da Ikea: "Scatta allarme di evacuazione e fanno uscire tutti dallo store"

Torna su
MilanoToday è in caricamento