Preso il fattorino di Glovo che spacciava durante le consegne: espulso dall'Italia

Il giovane, un ragazzo 23enne della Guinea, è stato denunciato e poi espulso dall'Italia

Foto repertorio

Ufficialmente, sulla carta, era un fattorino di Glovo, uno dei ragazzi in bici che effettua consegne di cibo a domicilio. In realtà, invece, almeno secondo gli agenti del commissariato Porta Genova, al suo lavoro "riconosciuto" aveva aggiunto lo spaccio. 

Un ragazzo di ventitré anni, un cittadino della Guinea irregolare in Italia, è stato denunciato martedì scorso dalla polizia con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti lo hanno fermato fuori dalla stazione di Porta Genova durante il suo orario di lavoro con Glovo e lo hanno trovato in possesso di sei dosi di cocaina e una di hashish già pronte per essere vendute ai clienti. 

A quel punto, il 23enne è stato identificato, denunciato e accompagnato all'ufficio immigrazione della Questura di Milano.

Proprio da via Fatebenefratelli è poi partito l'ordine di espulsione, che è stato eseguito mercoledì, quando il "rider pusher" è stato accompagnato alla frontiera. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Milano, bimbo di 5 anni precipita a scuola: soccorritori e prof con le lacrime agli occhi

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

Torna su
MilanoToday è in caricamento