Fiera di Senigallia, i partiti: "Torni in Darsena". L'assessore contrario

Secondo Franco D'Alfonso (assessore al commercio) la nuova Darsena non è in grado di ospitare 187 bancarelle

La Fiera (foto Dotgirl.it)

I partiti sembrano tutti d'accordo: la Fiera di Senigallia deve tornare sulle rive della Darsena entro il maggio 2015. Il mitico mercatino delle pulci, che esiste dagli anni '20 del XX secolo, dal 2005 è stato sportato nell'area del parcheggio di Porta Genova, perché in Darsena doveva sorgere un parcheggio sotterraneo. Il contratto di comodato d'uso tra Ferrovie dello Stato e Comune per l'area attuale scade il 30 giugno ma su questo punto l'assessore al commercio Franco D'Alfonso ha rassicurato: "Ci sarà una proroga".

Per il ritorno in Darsena è già pronta una mozione del Movimento 5 Stelle, mentre la Lega ne sta scrivendo una simile. David Gentili (Partito democratico) ha già assicurato il sostegno a questa soluzione. A favore anche gli ambulanti, riuniti in una associazione presieduta da Elvezio Zanetti.

L'assessore D'Alfonso sembra però escludere la Darsena e ha spiegato che secondo il progetto di riqualificazione, ora in atto, è prevista una banchina larga 9 metri: "Ci sono norme da rispettare, 187 bancarelle della fiera non ci stanno". D'Alfonso esclude anche il parcheggio di via Mario Pagano e promette che sta pensando ad altre due localizzazioni, ma non vuole rivelare dove.

"Tutte, e dico tutte, le ipotesi proposte finora - ha spiegato D'Alfonso - hanno incontrato il no immediato di comitati e consigli di zona. Se dicessi dove sono le due soluzioni possibili, nascerebbero immediatamente due comitati contrari. Preferisco arrivare in consiglio comunale con una proposta ben elaborata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento