Mamma trasforma le sue figlie in schiave: una obbligata a prostituirsi nei night, l'altra frustata

In manette una donna di 51 anni: così aveva trasformato le sue due figlie in due schiave

Foto repertorio

Le sue uniche ore di libertà le viveva tra i banchi di scuola. Per il resto della giornata, invece, nonostante i suoi dodici anni, era la schiava di sua madre: quella donna che la obbligava a fare la spesa, le pulizie in casa, che era pronta a frustarla con i cavi elettrici se lei "sbagliava". Quella stessa signora che aveva trasformato sua sorella maggiore in una prostituta per avere i soldi da buttare nelle slot machine ogni giorno e ogni notte.

E proprio a scuola, per fortuna, un'insegnante è riuscita a cogliere i segnali del suo incubo, scoperchiando il vaso di una vita fatta di abusi, violenza e minacce da parte di chi invece avrebbe dovuto preoccuparsi della sua crescita e della sua salute.  

Una donna di 51 anni, una cittadina straniera con piccoli precedenti alle spalle, è stata arrestata mercoledì dai carabinieri della compagnia Monforte, guidati dal capitano Silvio Maria Ponzio, con le accuse di maltrattamenti in famiglia aggravati e favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. 

"Prof, ma è reato prostituirsi?"

Le luci degli investigatori sulla 51enne si sono accese a luglio scorso, quando il maresciallo Antonio Falivene - che comanda la stazione Vigentino - ha partecipato a un incontro in una scuola del sud Milano sul cyberbullismo e ha raccolto lo "sfogo" di una prof. 

La donna ha raccontato al militare che una sua alunna, una 12enne, le aveva chiesto qualche giorno prima se fosse reato prostituirsi. A quel punto, i carabinieri hanno iniziato le indagini e hanno scoperto che la ragazzina viveva in un appartamento Aler poco lontano dalla scuola insieme a sua madre e a sua sorella, una ragazza maggiorenne. 

È bastato poco agli investigatori per scoprire l'orrore che si consumava dietro le mura di quell'abitazione. La 12enne, che frequenta la seconda media, era obbligata dalla mamma a fare la spesa per lei, a portare le casse d'acqua e a pulire in casa. "Sgarrare" per lei non era possibile: almeno in un'occasione - e i militari lo hanno scoperto ascoltando una "confessione inconsapevole" dell'arrestata - la madre l'aveva frustata con i cavi elettrici, costringendola ad inginocchiarsi e a chiedere perdono. 

"Preferisco suicidarmi..."

Non solo botte e obblighi, però. Perché anche con le parole la 51enne sapeva fare del male alla sua piccola. Praticamente ogni giorno, hanno accertato i carabinieri coordinati dal pm Michela Bordieri, la 12enne era costretta a sentirsi dire: "Non sei degna di essere mia figlia", "chiederai l'elemosina per mangiare figlia di p...", "sei una bastarda", "farai la fine dell'altra tua sorella". 

Tutte frasi, offese, che avevano "ucciso dentro" la bimba, che una volta - chiusa nella sua stanza - si era sfogata parlando da sola e dicendo: "Preferisco suicidarmi perché non ce la faccio più". 

La figlia prostituta per le slot 

E la vita di sua sorella non era per niente migliore. Quella frase urlata dalla donna - "farai la fine di tua sorella" -, unita alla domanda fatta dalla 12enne alla sua prof, ha infatti spinto i carabinieri ad allargare le indagini anche alla maggiorenne. 

E in quelle parole, in effetti, c'era la verità. La ragazza, stando a quanto verificato dall'inchiesta, si prostituiva in alcuni locali notturni - sui cui sono ora in corso altre indagini - in pieno centro a Milano.

Una parte dei soldi la teneva per sé soltanto per comprare abiti firmati per il "lavoro" e il resto li dava a sua madre, che li spendeva tutti - anche 400 euro al giorno - giocando alle slot machines in alcune sale in cui trascorreva anche intere nottate. 

Lei stessa diceva alla figlia di andare lì, nei night, in quei "posti in cui puoi incontrare persone ricche e famose" per portare i soldi a casa. Quella stessa casa che era diventata un inferno per le sue due figlie. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (20)

  • benvenuta festa della Donna.Madre da impiccare

  • Poche storie: il retaggio culturale di certi stranieri, non si smentisce mai. Mi spiace molto per le ragazze, spero che abbiano una seconda possibilità...e che capiscano la fortuna di essere qui da noi: altro che scambi culturali...

    • Temo che il retaggio culturale tuo sia persino peggio, commenti solo gli articoli che ti fanno comodo

    • certo che scherzi, non accadono mai storie del genere con protagonisti italiani.. anche la ludopatia, quando entri nei baretti alle slot ci sono sempre solo stranieri... certo come no...

  • insieme alla mamma bisognerebbe impiccare anche chi solo ha sfiorato sta povera creatura....

  • Ma lo Stato legittima il gioco. Fa cassa. Non vi sembra scandaloso?

  • milano tu dai

  • Chissà perché anche stavolta si parla di “donna straniera”! Poi ci accusano di razzismo.. chissà perché!! ?? Avete mai letto un articolo di violenza su una milanese?? Non credo! Salvini aiutaci please!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Leggi l’articolo di oggi sull’albanese ammazzato e murato in una villa da 4 italiani, tra cui una donna con cui aveva avuto una storia d’amore, ed avrai una risposta. Se poi gli articoli li leggi tutti, eviterai questi commenti idioti.

    • no ma và? italiani milanesi? tipo quello che ha trucidato Jessica Faoro intendi? quell'italiano che la molesta e dopo aver provato a stuprarla le ha ficcato una lama di 40 cm nella pancia? ma và oh solo gli stranieri combinano ste cose

    • veramente... facciamo un muro e tutti dall altra parte.

    • Non so se sono più schifato per la notizia o la risposta sua risposta..????‍♂️

      • *la sua risposta

    • Salvini aiutaci.... falla ricoverare al neurodeliri 'sta poveretta, ma subito

  • Povere

  • Assurdo da prendere a calci nel sedere a far prostituire lei. È merita demente....

  • che schifo

  • La compatisco perché la ludopatia è una malattia bruttissima

    • La ludopatia è una malattia bruttissima seviziare i tuoi figli sono un crimine per l'umanità! Non dovrebbe più vedere l'alba da "personaggio" libero

    • ma quale compatire...che andasse la madre a prostituirsi...

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a catena sulla Cassanese: sul posto 6 ambulanze e due elicotteri, traffico in tilt

  • Cronaca

    Milano, paura per una ragazza in corso Como: sviene dopo un cocktail di alcol e cocaina

  • Attualità

    Successo per le giornate del "Fai di primavera": in 40mila in coda per scoprire i tesori di Milano

  • Vigentino

    Fusti e bidoni abbandonati nei campi, vicino a un'area per l'agricoltura biologica

I più letti della settimana

  • Incendio bus sulla Paullese: autista dirotta e dà fuoco al mezzo: "Voglio vendicare i morti in mare"

  • Autista dirotta autobus con ragazzini e poi gli dà fuoco: "Da qui non esce vivo nessuno"

  • Incidente a Buccinasco, auto pirata investe famiglia e fugge: 4 bimbi travolti, tre sono gravi

  • Meningite, morta Federica: ragazza di 24 anni

  • Ragazzino fermato dalla polizia chiama i genitori, ma loro sono due ricercati: arrestati

  • "C'è una bomba vicino al Duomo": telefonata fa scattare l'allarme, denunciato mitomane

Torna su
MilanoToday è in caricamento