Affida il figlio alla comunità senza sapere che verrà adottato: i giudici glielo restituiscono

L'equivoco dovuto al fatto che in Cina le comunità funzionano come semplici asili

La decisione

Una mamma si è vista restituire, letteralmente, suo figlio dopo otto anni (il ragazzo ne ha oggi undici) perché è riuscita a dimostrare di essere incorsa in un terribile equivoco quando, nel 2010, ha affidato il piccolo alla comunità in cui era stata precedentemente collocata con figlio neonato.

La donna pensava, semplicemente, che la comunità fosse una sorta di asilo, come accade in Cina, suo Paese d'origine, mentre in Italia questo affido equivale ad avviare il procedimento di affido ad un'altra famiglia e poi, eventualmente, di adottabilità. Il giudice ha riconosciuto l'equivoco e ha preso atto che la madre non aveva alcuna intenzione di abbandonare il bambino.

Proprio quest'ultimo è il punto determinante della decisione dei giudici del Tribunale dei Minorenni di Milano, secondo quanto racconta Ferrarella sul Corriere. Insieme alla considerazione che il rapporto col figlio non si è mai, di fatto, interrotto. Risultato: i magistrati hanno stoppato il procedimento di adottabilità che avrebbe inevitabilmente distaccato madre e figlio.

Il particolare più inquietante, secondo quanto emerge dalla sentenza, è però il fatto che nessuno, in tutto questo tempo, abbia provato a spiegare alla donna che lasciare il bambino in comunità, in Italia, equivale ad avviare il processo di distacco. Una osservazione non giornalistica ma dei giudici stessi, che rilevano che l'incomprensione avrebbe potuto essere evitata.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Milano, donna accoltellata in pieno centro: fendenti alla gola con una bottiglia, è grave

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • È morta Nadia Toffa, addio alla conduttrice de "Le Iene" che lottava contro il cancro

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • Milano, dramma davanti al Tribunale: donna precipita e muore mentre pulisce i vetri. Foto

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

Torna su
MilanoToday è in caricamento