homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Fine scuola, "campo di battaglia" tra uova, imbrattamenti e farina

Davanti al Berchet "tradizionali" gavettoni per l'ultima giornata di scuola. Ma, per terra, rimangono anche uova, farina e vari imbrattamenti (immagini di Alessandro Rovellini per MilanoToday)

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Avatar di Mou
    Mou

    Questi poi son gli stessi studenti che a novembre manifestano perchè "la scuola è fatiscente" e "fa schifo,occupiamo".Poi però a giugno sulle mura ci tirano il tuorlo d'uovo,otturano lavandini per scherzo e imbrattano con schiume da barba e bombolette spray.e naturalmente,se la scuola in estate fa cagare,pazienza.I rivoluzionari devono portare le chiappe ad ibiza,per l'ipocrisia c'è tempo a novembre.

    • Avatar anonimo di luca
      luca

      Qualche uova, un po di farina e un po d'acqua non hanno mai devastato nulla.

      • Avatar di Mou
        Mou

        eh ti spettavo:) .Si in teroria fanno poco,dipende dove le butti,quando ero al liceo c'erano certi premi nobel che tiravano l'uovo sil quadro elettrico e i lavandini li otturavano a partire dal terzo piano,così la scuola diventava una fontana del 700. Ma i tuoi parenti in emilia,se non è troppo invadente la domanda,come stanno?

        • Avatar anonimo di luca
          luca

          Ma sono sempre eccezioni e casi comunque limitati. Di imbecilli che per divertirsi hanno bisogno di fare certe cose c'è ne sono sempre stati e sempre ci saranno, la maggiorparte invece sono invece quelli che sanno divertirsi goliardicamente senza fare danni o male a nessuno. Si stanno bene, grazie. Loro vivono nel modenese, a parte la comprensibile tanta paura, e quanche notte passata fuori casa, stanno bene, non hanno subito conseguenze ne danni, solo quanlche crepa in casa che i tecnici considerano non preoccupante, fortunatamente.

  • be si potrebbe far tirar su il tutto dagli studenti e preparare una bella torta!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Furto di ovuli in clinica: 'Falsa la firma sul consenso. E' di Antinori e non della paziente'

  • Cronaca

    L'asilo è sotto sfratto perché i bambini "fanno chiasso": e i piccoli protestano in silenzio

  • San Siro

    San Siro: tentano di sgomberare alloggio, gli abusivi aggrediscono poliziotti e ispettori

  • Cronaca

    Bullismo al carcere minorile: tre detenuti denunciati dagli agenti

I più letti della settimana

  • Incidente tra una moto e un'Enjoy in piazzale Clotilde: grave ragazza di 20 anni, è in coma

  • Berlusconi, la situazione è più grave del previsto: resta ancora ricoverato in ospedale

  • Dramma nel mondo della moda: modello svedese muore a Milano. Indaga la polizia

  • Dramma in via Orbetello: precipita da un piano alto e muore sul colpo. Ipotesi suicidio

  • Esplosione via Brioschi, indagato Giuseppe Pellicanò: ora l’ipotesi di reato è “strage”

  • Milano, dramma alla Virgin di corso Como: uomo muore dopo un malore in sauna

Torna su
MilanoToday è in caricamento