Mostrano documenti falsi e tentano di andare in Germania con un bus low-cost: arrestati

È successo nella serata di venerdì al terminal autobus di Lampugnano. Nei guai tre eritrei

Un autobus della Flixbus (immagine repertorio)

Secondo i documenti che avevano con loro erano italiani, ma in realtà erano cittadini eritrei. Sono stati fermati e arrestati dagli agenti del 113 mentre stavano per partire per Francoforte a bordo di un pullman della Flixbus. 

È successo nella serata di venerdì al terminal autobus di Lampugnano, secondo quanto riferito dalla Questura. Nei guai tre giovani di 18, 25 e 26 anni, accusati di possesso documenti falsi. A chiamare i poliziotti è stato il conducente del mezzo, insospettito del fatto che i tre, nonostante le loro carte d'identità, non parlassero italiano.

Quando sono intervenuti gli agenti è emerso che tutti e tre erano irregolari sul territorio italiano e avevano documenti falsi. Per loro sono scattate le manette.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Fulvio Testi

    "Torre Milano": è iniziata la demolizione del palazzo che farà posto al nuovo grattacielo

  • Cronaca

    Brumotti aggredito in Centrale: l'inviato di Striscia minacciato col taser dagli spacciatori

  • Incidenti stradali

    Tassista eroe travolto e ucciso, ecco chi è il pirata: l'operaio col "vizio" di guidare ubriaco

  • Sport

    Video gol e sintesi partita Genoa-Milan 0-2, gol di Borini e Suso

I più letti della settimana

  • Milano, sciopero dei mezzi Atm per lunedì 21 gennaio: metro, bus e tram si fermano per 4 ore

  • Biglietti Atm a 2 euro, ecco il nuovo costo degli abbonamenti

  • Milano, ragazzina di 13 anni sparita nel nulla: trovata in albergo con due pusher di shaboo

  • Sciopero dei mezzi Atm, si preannuncia un lunedì nero: si fermeranno metro, bus e tram

  • Incidente in Fulvio Testi, ambulanza si ribalta dopo lo schianto con un'auto: tre feriti

  • Allerta a Malpensa, uomo scappa sulla pista: aeroporto chiuso

Torna su
MilanoToday è in caricamento