Si appoggia al treno e provoca brusca frenata della metro: i passeggeri cadono al suolo

Il responsabile, un uomo di 64 anni, si è appoggiato al treno che stava ripartendo. I dettagli

Repertorio

Si è appoggiato al treno della metropolitana in partenza, rischiando di finire sui binari e morire: costringendo il macchinista ad una frenata brusca che ha provocato la caduta di diversi passeggeri. Con una donna, in particolare, ferita ad una gamba e soccorsa dal 118.

E' successo lunedì sera nella fermata Duomo della metropolitana di Milano, sulla linea rossa M1, in direzione Sesto San Giovanni. Il responsabile, un uomo di 64 anni in evidente stato di alterazione, si è appoggiato al treno che stava ripartendo ma il macchinista lo ha notato e ha frenato bruscamente.

Diversi passeggeri sono caduti per terra e una donna di 27 anni è rimasta ferita alla gamba sinistra, mentre l'uomo è rimasto illeso. Sul posto sono intervenuti la polizia e il 118 per soccorrere la donna. La circolazione dei treni sulla linea 1 è rimasta sospesa per circa mezz'ora fra San Babila e Cairoli ed è poi ripresa dopo le 22.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

  • Incidente sulla Tangenziale Est: coinvolto pure un bimbo di 4 anni, c'è l'elisoccorso. Video

  • Forti temporali in arrivo a Milano: la protezione civile emana l'allerta meteo codice giallo

  • Incendio in ditta di vernici e solventi: quattro feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento