Ruba un'auto ma resta imbottigliato nel traffico, i carabinieri lo raggiungono a piedi e lo arrestano

Rocambolesco furto d'auto a Milano sabato mattina

Repertorio

Ha rubato l'auto di uno sconosciuto, incontrato poco prima in un bar e a cui aveva preso le chiavi di nascosto, ma è rimasto imbottigliato nel traffico di via Padova e i carabinieri sono riusciti ad arrestarlo insieme ad un complice, non senza una colluttazione per bloccarli. Rocambolesco, e mal riuscito, furto di auto nella tarda mattinata di sabato 25 gennaio a Milano.

La vittima è un uomo dell'Ecuador di 40 anni, che ha incontrato per caso un 49enne al bar. I due si sono messi a parlare e il 49enne, un romeno, ad un certo punto gli ha preso le chiavi della vettura, per poi andarla a "recuperare" in via Giacosa dov'era parcheggiata. Il 40enne, poco più tardi, si è accorto che l'auto non c'era più e ha chiamato il numero di emergenza 112.

L'auto appena rubata "sfila" incolonnata nel traffico

Sul posto si sono precipitati i carabinieri del comando provinciale di Milano. I militari hanno raccolto la testimonianza della vittima che, proprio mentre parlava con loro, ha visto la propria auto transitare in via Padova, incolonnata nel traffico. A bordo il 49enne ed anche un altro uomo, risultato poi un peruviano di 28 anni senza precedenti. I carabinieri si sono diretti verso l'auto e l'hanno fermata, invitando i due a scendere.

Quelli sono scesi ma, per non farsi catturare, hanno ingaggiato una colluttazione nella quale però hanno avuto la peggio. E sono stati arrestati: rispondono di furto e violenza a pubblico ufficiale. L'auto è stata restituita al proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Coronavirus, i contagi in Lombardia salgono a 14: "Dobbiamo contenere il virus in quell'area"

Torna su
MilanoToday è in caricamento