Esplode il bancomat, danni ai negozi. Ma l'assicurazione non paga

"Danno non imputabile alla banca": e i vicini della filiale scoprono che l'assicurazione non copre per i danni derivati da tentativi di furto

Un bancomat esploso

Continua a far notizia il bancomat di Intesa San Paolo esploso a Vizzolo Predabissi. L'episodio era stato provocato da alcuni ladri che hanno fatto esplodere l'apparecchio per portare via i soldi. Il problema è che l'esplosione, oltre che alla banca, ha provocato danni anche ai negozi circostanti: un panificio e una lavanderia con i vetri frantumati. I danni maggiori, comprensibilmente, all'interno della filiale bancaria. Oltre all'apparecchio completamente distrutto e i vetri in frantumi, era crollato un pezzo di soffitto all'interno.

Problemi anche per i negozianti. Che si sono visti rifiutare il rimborso da parte della compagnia assicurativa della filiale di Intesa, perché il danno non è imputabile alla banca. Così hanno dovuto riparare le vetrine di tasca propria. Lo riferisce "Il Cittadino", che riporta anche i pareri di uno dei due negozianti, secondo cui sarebbe giusto che l'istituto di credito si facesse carico di un'assicurazione anche per danni derivati da tentativi di furto.

E sono preoccupati anche i residenti dello stabile. Che sembra abbiano raccolto già alcune firme per chiedere alla banca di allargare la propria assicurazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore a Milano, ragazzo trovato morto in casa: cadavere in avanzato stato di decomposizione

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Un ponte sospeso, store "sperimentali", 190 negozi: ecco il nuovo mega mall di Milano

  • Scuole, ecco i licei e gli istituti di Milano dove il diploma vale oro: la classifica completa 2019

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • Milano, mega incendio in una palazzina in via Della Torre: 50 evacuati, due bimbi in ospedale

Torna su
MilanoToday è in caricamento