Rubava nottetempo nei negozi e minacciava la ex: arrestato il ladro "seriale"

L'uomo è stato "inquadrato" dalle telecamere di sorveglianza. Tra furti consumati e tentati, gliene sono stati attribuiti sette in un mese

Repertorio

Le telecamere di sorveglianza lo hanno "incastrato", inquadrandolo in diverse occasioni mentre scassinava le saracinesche dei negozi, di sera o di notte, e rubava il denaro dai registratori di cassa. I carabinieri di Arese sono riusciti a identificarlo e lo hanno arrestato. Protagonista un italiano di quarantadue anni, residente a Milano nella zona di via Gola, con numerosi precedenti penali. 

L'uomo "puntava" ai negozi della zona di Garbagnate Milanese e Bollate, facendo tutto da solo. Alla fine gli sono stati attribuiti quattro furti e tre tentati furti nel solo mese di settembre del 2019. I furti subiti dai commercianti di quella zona dell'hinterland sembravano "seriali" per le modalità pressoché identiche con cui venivano perpetrati ed effettivamente si è trattato di questo. 

Il quarantaduenne, pur vivendo a Milano, conosceva e frequentava quella zona dell'hinterland perché ad Arese vive tuttora la sua ex compagna. E tra l'altro nel corso delle indagini è emerso che, da diversi mesi, l'uomo minacciava e vessava la sua ex, in particolare costringendola a dargli denaro che poi utilizzava per comprare droga. La donna non aveva mai denunciato queste vessazioni, che però sono emerse durante l'attività investigativa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrestato anche per atti persecutori

Il gip di Milano ha raccolto tutta la documentazione e ha deciso per la custodia in carcere, eseguita direttamente dai carabinieri della compagniai di Rho, che lo hanno arrestato venerdì 15 novembre. Oltre che di furto aggravato risponde anche di maltrattamenti in famiglia e atti persecutori. Ora si trova a San Vittore in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Dramma allo studentato del Politecnico di Milano: morta Federica, ricercatrice 27enne

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

Torna su
MilanoToday è in caricamento