GdF sequestra falsi a Chinatown

Maxi-sequestro di capi contraffatti questa mattina a Chinatown. L’operazione ha permesso di scoprire un giro di contraffazione che interessava diverse società comasche e della zona di Biella

Questa mattina la Guardia di Finanza di Milano ha sequestrato diverse migliaia di capi contraffatti in un negozio di Via Paolo Sarpi, la Chinatown milanese.

Dopo una serie di accertamenti, le autorità sono riuscite a risalire anche a due piccole aziende, una nel comasco e una nel biellese, che producevano parte di questi capi, nello specifico i foulard contraffatti. Il caso è particolare: le due aziende individuate producevano falsi appositamente per la distribuzione al dettaglio gestita da cinesi.

Il capo dell’organizzazione è stato identificato in un italiano di Candelo, una cittadina in provincia di Biella: in uno dei suoi magazzini sono stati rivenuti, dalle Fiamme Gialle, circa 300mila articoli già pronti e confezionati e diversi rotoli di tessuto, evidentemente necessari alla realizzazione dei prodotti contraffatti.

La scoperta dell’uomo ha portato poi ad altri due imprenditori italiani, anche loro del comasco, che alla regolare produzione di tessuti per aziende italiane, “arrotondavano” facendo falsi per la distrubuzione attraverso attività commerciali cinesi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Milano, bimbo di 5 anni precipita a scuola: soccorritori e prof con le lacrime agli occhi

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento