Milano, morta la pm Giulia Perrotti

Ha lottato con tutte le sue forze contro una brutta malattia, venerdì i funerali

Giulia Perrotti (foto Ansa/Emmevi Photo)

È morta nella giornata di mercoledì 20 giugno Giulia Perrotti, procuratore aggiunto del tribunale di Milano, stroncata da una brutta malattia con cui stava lottando da circa un anno. 

Perrotti era nata ad Adria (Rovigo) nel 1953 e dal 2015 era ritornata a Milano come procuratore aggiunto a capo del pool anticorruzione. Prima di questo incarico era stata procuratore capo a Verbania dove aveva seguito le indagini sul trafugamento della salma di Mike Bongiorno. Nel capoluogo lombardo, nel ruolo di pm, aveva coordinato diverse indagini come quella sul tentativo di scalata di Antonveneta, assieme al pm Eugenio Fusco; si era occupata anche dell'inchiesta sulla discarica di Cerro Maggiore (Milano) e delle indagini su Banca Italease e sulla truffa ai danni del comitato "Il Nobel per i disabili" creato da Dario Fo e Franca Rame.

I funerali si svolgeranno alle 11 di venerdì 22 giugno nella chiesa di San Pietro in Gessate, davanti al Palazzo di Giustizia di Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento