homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Arrestato per droga l'inventore del "Babasucco"

Glauco Isella, 40enne milanese, sarebbe finanziatore per una spedizione 600 chili di hashish trovati a La Spezia

La gamma di prodotti venduti da Isella

E' stato arrestato a Milano Glauco Isella, naturopata e imprenditore meneghino, "demiurgo" del Babasucco, un servizio online di vendita di spremute, tisane e succhi freschi da bere secondo una dieta "depurante" precisa. 

L'uomo, milanese 40enne, sarebbe tra i "finanziatori" del trasporto materiale di quasi 600 chili di hashish ritrovati in una barca a La Spezia lo scorso ottobre

Il gip ha convalidato la misura d'arresto cautelare in carcere per traffico di sostanze stupafacenti. 

Nell'operazione di qualche mese fa, era stata intercettata una barca in Liguria con all'interno un valore di "fumo" intorno ai 600mila euro. Le indagini erano partite da una segnalazione giunta agli investigatori milanesi che attraverso verifiche e intercettazioni erano arrivati ai due uomini arrestati.

Avevano appurato che i trafficanti - a quanto è emerso finanziati da Isella - si erano riforniti in Marocco e poi si erano diretti al porto di Fuengirola, a Malaga. Da qui, avevano fatto rotta verso La Spezia, ma gli investigatori li avevano intercettati grazie a un aereo messo a disposizione dalla polizia dello scalo Malpensa.

Il piccolo Observer P68 aveva tenuto d'occhio la barca fino all'arrivo in porto, dove i trafficanti erano scesi per scaricare parte del carico. Nella barca, regolarmente noleggiata, sono stati trovati gli altri 500 chili di hashish stipati in cassette.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Dalla tisana a erba aromatiche alla erba da fumo HA FATTO GRANDI PASSI IL SOGNORINO

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Metro, tram, scuola, parchi: maxi investimento da 50 milioni di euro per il quartiere Adriano

  • Cronaca

    Coppia dell'acido, c'è la prima condanna definitiva: 12 anni alla Levato

  • Cronaca

    Terremoto Centro Italia, chieste sacche di sangue a Milano: ecco come donare in città

  • WeekEnd

    6 cose da fare a Milano dal 26 al 28 agosto

I più letti della settimana

  • Terremoti, la mappa del rischio sismico a Milano e nei Comuni dell'hinterland

  • Giovane mamma scomparsa da oltre un mese, ritrovata a Milano: “Per ora non torno a casa”

  • Palinuro, trovato il corpo di Silvio Anzola: il sub morto “incastrato” in una grotta sott’acqua

  • Set in piazza del Duomo, è il cinepattone con Christian De Sica: si cercano comparse

  • Maxi tamponamento sulla A9, auto prende fuoco: 12 feriti, bimbo di 11 anni il più grave

  • Grave incidente tra via dei Ciclamini e viale Legioni Romane: motociclista in fin di vita

Torna su
MilanoToday è in caricamento