Ubriaco fradicio guida a zig zag: fermato, si beve una birra mentre gli agenti lo multano

Protagonista della follia un camionista di 38 anni, che è stato fermato sulla Milano-Torino

Foto repertorio

Viaggiava a zig-zag in autostrada, invadendo più volte la corsia d'emergenza e "saltando" tra la prima e la seconda corsia. Poi, quando è stato fermato, è diventato chiaro il perché di quella guida decisamente spericolata. 

Follia lo scorso 13 agosto sull'autostrada A4 Milano-Torino, dove la polizia stradale di Novara ha bloccato un camionista ubriaco, un uomo di trentotto anni di origine romena, che è stato trovato alla guida con un tasso alcolemico pari a 3,61 g/l, quindi oltre sette volte il consentito.

Quando il conducente del mezzo è sceso dall'abitacolo aveva un forte odore di vino, barcollava e non riusciva a stare in piedi. E non è tutto. Perché mentre gli agenti eseguivano i controlli e compilavano il verbale, il 38enne ha continuato a bere birra e ha cercato più volte di andare nel bar dell'area di servizio dove i poliziotti lo avevano "scortato" e fermato. 

Il camionista è stato quindi denunciato per guida in stato di ebbrezza, con le aggravanti previste dalla legge per i conducenti professionali. Il 38enne rischia una multa da 2mila a 9mila euro e fino a un anno e mezzo di carcere, oltre ovviamente al sequestro del camion e alla revoca della patente.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Incidente in A4, travolto da un'auto mentre viaggia in bici in autostrada: morto un uomo

  • Milano, furto nella casa in Duomo: sparite valigie, 5mila euro e le chiavi della Porsche

Torna su
MilanoToday è in caricamento