Predicava ai fedeli la jihad: imam tunisino di 44 anni espulso da Milano

L'uomo, tunisino, è stato accompagnato a Tunisi dagli agenti della Questura di Milano

Immagine repertorio

Nella giornata di giovedì 7 settembre gli agenti della Questura di Milano hanno espulso dall'Italia un Imam tunisino di 44 anni. L'uomo, lo scorso luglio, era stato segnalato dai servizi perché avrebbe aderito all'ideologia di Daesh (Isis) e alla causa jihadista. Il fatto è stato reso noto dal Viminale con una nota. 

L'uomo era già stato arrestato per reati comuni e spaccio. Non solo: dalle indagini sarebbe emerso che il tunisino aveva avviato "un’azione di condizionamento e di proselitismo ideologico nei confronti di giovani, anche di nazionalità italiana, abitanti nel suo quartiere e coinvolti in attività di micro criminalità, in tali contesti era solito esporre le sue convinzioni glorificando il martirio e l’agognato paradiso".

Negli anni scorsi era stato segnalato dal Dipartimento affari penitenziari come imam e descritto quale scrupoloso osservante dei dettami coranici. Rintracciato a Milano il 29 agosto, è stata disposta l'espulsione avvenuta attraverso un volo diretto a Tunisi.

Con questo rimpatrio, il 73esimo del 2017, sono 205 le persone gravitanti negli ambienti dell'estremismo religioso espulsi dal 2015 a oggi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Video

    Gli insegnanti diplomati fuori dalle graduatorie per il ruolo, scatta la protesta. Centinaia in corteo

  • Cronaca

    Paura in una scuola elementare di Melegnano: evacuati 270 bambini per una fuga di gas. Foto

  • Cronaca

    'Tassista' aggancia ragazze da violentare fuori dalla disco: due giovani stuprate, arrestato

  • Colonne

    Colonne di San Lorenzo: i ladri abbracciano le loro vittime prima di derubarle, un arrestato

I più letti della settimana

  • Parte un colpo di pistola "per sbaglio": una studentessa 21enne uccisa dal suo fidanzato

  • Milano, ecco il locale di Black Mirror: il ristorante del futuro dove si paga con i like

  • Incidente in via Astesani, davanti la fermata di Affori FN: strada chiusa e traffico in tilt. Foto

  • Incidente in un'azienda che lavora metalli, sei operai intossicati: tre morti, un altro è grave

  • Milano, la metro cresce ancora: la M1 sarà prolungata fino alla tangenziale verso Baggio

  • Ragazzini discutono col conducente sul bus, lui reagisce e ne accoltella uno: 17enne ferito

Torna su
MilanoToday è in caricamento