Milano, aggressione a Capodanno contro i pompieri in via Gola: blitz della polizia

I sospettati sono accusati di aver ostacolato i pompieri nell’operazione di spegnimento del fuoco, verosimilmente da loro stessi appiccato per festeggiare l'arrivo del 2020

Le aggressioni

Maxi operazione della polizia in via Gola e via Plichi a Milano. L'obiettivo delle perquisizioni,realizzate su delega dell'autorità giudiziaria, è quello di 'stanare' i responsabili dell'aggressione dei vigili del fuoco a Capodanno.

I sospettati sono accusati di aver ostacolato i pompieri nell’operazione di spegnimento del fuoco, verosimilmente da loro stessi appiccato per festeggiare l'arrivo del 2020.

Video: l'assalto con le bottiglie contro i pompieri

La maxi operazione, cominciata fin dalle prime luci dell'alba di giovedì, è realizzata dagli uomini della Squadra Mobile, insieme ai poliziotti del Commissariato di Porta Ticinese e con l’ausilio della Digos e della polizia Scientifica.

L'aggressione contro i pompieri in via Gola

L'incendio sarebbe stato appiccato quasi sicuramente da alcuni abitanti abusivi che abitano nella zona che negli anni si è trasformata in un fortino della criminalità. "Ci hanno accerchiato, tirato bottiglie e rubato le chiavi dell'autopompa, non permettendoci di fare il nostro lavoro - hanno denunciato gli stessi caschi rossi -. Solo l'intervento delle Volanti della polizia e una botte a supporto ci ha permesso di spegnere l'incendio di rifiuti buttati in mezzo alla strada". 

L'inchiesta coordinata dal pm di Milano Alberto Nobili, responsabile dell'antiterrorismo. Gli inquirenti potrebbero contestare ai vandali i reati di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e porto di armi improprie. Da alcuni video, infatti, sarebbe emerso che alcuni giovani avrebbero sparato colpi di pistola a salve.

L'aggressione in via Gola: le immagini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento