Marcallo con Casone, esplosione e incendio in una ditta chimica: 13 operai feriti, uno è grave

L'esplosione verso le 15 a Marcallo. Colonna di fumo nero visibile da chilometri. Le foto

Il rogo - Foto Andrea Corti

Esplosione mercoledì pomeriggio in un'azienda chimica di Marcallo con Casone, nel Milanese. 

Alle 15 in punto, per cause ancora non chiare, una deflagrazione è avvenuta all'interno della "Sol.vet. srl" di via Sciesa, ditta che si occupa della produzione di solventi e diluenti. Dopo lo scoppio all'interno del capannone è divampato un violento rogo, che ha causato una colonna di fumo nero visibile da chilometri di distanza. 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, polizia locale, i carabinieri, tre ambulanze, due auto mediche e un elicottero del 118.

Tredici le persone coinvolte. Un operaio - un uomo di trentotto anni - è rimasto ustionato a volto, torace e addome ed è stato trasportato in condizioni gravissime all'ospedale Niguarda di Milano. Gli altri dodici lavoratori avrebbero invece riportato ferite più lievi.

A scoppiare, stando a quanto appreso, sarebbe stata una delle cisterne usate per la produzione dei solventi.

Video | L'azienda subito dopo l'esplosione

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento