Rozzano, incendio fuori dalle Poste: bruciano due macchine a metano, auto distrutte. Foto

L'incendio alle tre della notte tra lunedì e martedì. Le due auto sono andate distrutte

Il rogo

Incendio nella notte tra lunedì e martedì fuori dalle Poste di Rozzano. Verso le tre, per cause ancora in corso di accertamento, due macchine che erano parcheggiate in strada davanti dagli uffici sono andate a fuoco. 

Si tratta, fanno sapere i pompieri, di due veicoli a metano - due Fiat Panda - in uso proprio alle Poste. Teatro del rogo, che ha causato alte lingue di fuoco, è stata la sede all'incrocio tra viale Lombardia e via Torino. 

A domare l'incendio sono stati i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano. Praticamente distrutte le due macchine, totalmente carbonizzate. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le forze dell'ordine indagano sulle cause del rogo: non è escluso, anzi, che possa essere di natura dolosa. Le due auto, infatti, erano parcheggiate ad alcune decine di metri di distanza tra loro e sembra improbabile che le fiamme si siano propagate da sole. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Bollettino e aggiornamento contagi Lombardia: risalgono morti e i contagi, +216 nuovi positivi

  • Coronavirus, "in Lombardia magheggi sui numeri per riaprire". Il Pirellone: "Non è vero". E querela

  • Riapertura Lombardia 3 giugno 2020, gli scienziati scettici: "Troppo rischioso"

Torna su
MilanoToday è in caricamento