Milano, paura per un incendio nella scuola dell'infanzia di via Goldoni: plesso evacuato

Per fortuna l'incendio ha interessato solo il locale spazzatura: nessuno è rimasto ferito

Repertorio

Attimi di apprensione per un incendio scoppiato in una scuola in via Carlo Goldoni 13, zona Risorgimento a Milano. Per fortuna, le fiamme sono rimaste circoscritte al locale spazzatura e hanno interessato solo un bidone dov'era accatastata della carta. Il fumo ha comunque invaso parte della struttura - una scuola dell'infanzia comunale - che nel frattempo è stata evacuata dalle maestre e dal personale scolastico.

Incendio in una scuola in via Goldoni

È accaduto alle 11.30 di giovedì. I primi a intervenire sul posto sono stati i vigili del fuoco del comando provinciale che, trattandosi di una scuola piena di bambini, in un primo momento avevano inviato due auto pompe serbatoio, un'autoscala e un carrosoccorso. Anche i soccorritori dell'Azienda regionale emergenza urgenza si erano attivati con tre ambulanze e un'automedica.

Per fortuna non ci sono stati feriti, né intossicati e l'allarme è rientrato. I pompieri hanno spento l'incendio, scoppiato al piano meno uno dove si trovano le cucine, il locale spazzatura e un deposito. Anche per questo il fumo ha invaso i piani superiori.

Dopo gli accertamenti sanitari e di sicurezza del caso, tutti i bambini e le maestre sono rientrati a scuola.

Incendio nel parcheggio dell'asilo nido

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • "Sono stata incastrata", la comandante della Locale pizzicata con la coca denuncia i carabinieri

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

  • Incidente davanti al treno deragliato: Madeline è morta a 21 anni uccisa dal pirata fatto di coca

  • Distratti dal treno deragliato, incidente sull'A1: morta ragazza di 21 anni, feriti gravi tre amici

  • Milano Lancetti, uomo travolto da un treno in stazione: gravissimo

Torna su
MilanoToday è in caricamento