Inchiesta sanità, Fondazione Maugeri: sequestri per 53 milioni

Nel mirino della finanza e della polizia di Stato bottiglie di vino pregiato, immobili e banche. Sigilli anche allo yacht di Daccò; sequestrati beni in Liguria e Sardegna

Sono stati effettuati lunedì 16 luglio, da parte della Polizia giudiziaria della Procura di Milano e della Finanza, sequestri di beni immobili e quote di società italiane ed estere per oltre 50 milioni di euro nell'ambito dell'inchiesta sul caso Maugeri.

I beni sono stati sequestrati alle 5 persone arrestate lo scorso aprile, tra cui il faccendiere Pierangelo Daccò, il faccendiere raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere lo scorso aprile per il caso Maugeri..

E' stato sequestrato lo yacht 'America', l'ex 'Mi amor', un Ferretti di sua proprietà. Lo yacht è uno dei beni che la pg sta sequestrando ai cinque arrestati nell'inchiesta, su ordine del gip Vincenzo Tutinelli, il quale ha accolto la richiesta dei pm Luigi Orsi, Laura Pedio, Gaetano Ruta e Antonio Pastore.

La merce sequestrata vale circa 53 milioni di euro, che sarebbero parte di quegli oltre 70 milioni di euro che, secondo l'accusa, sarebbero stati distratti dalle casse della Fondazione Maugeri attraverso consulenze fittizie pagate a Daccò, il quale avrebbe girato parte delle somme a un'altra delle cinque persone finite in carcere lo scorso aprile, l'ex assessore Dc Antonio Simone.

Lo scorso aprile, infatti, erano finiti in carcere Daccò, Simone, l'ex direttore amministrativo della Maugeri, Costantino Passerino, e altri due consulenti della Fondazione, Gianfranco Mozzali e Claudio Massimo, tutti accusati, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio, all'appropriazione indebita, alla frode fiscale e all'emissione di false fatture.

Nell'inchiesta risulterebbe indagato per concorso in corruzione e finanziamento illecito ai partiti anche Roberto Formigoni, il quale però al momento non ha ricevuto informazioni di garanzia, come lui stesso ha ribadito più volte. I sequestri di lunedì sono stati eseguiti a Milano e in località turistiche in Sardegna e in Liguria e sono a scopo preventivo, disposti dal gip Tutinelli, al fine della confisca.

Sequestrate anche bottiglie di vino pregiate per oltre 300mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

Torna su
MilanoToday è in caricamento