Incidente a Rogoredo, la morte di Tiziana a causa del guard rail: 4 indagati

Chiuse le indagini, presto il rinvio a giudizio. La giovane morì con un pezzo di guard rail conficcato nel corpo

L'incidente e la ragazza

Quando venne ricoverata all'Humanitas in gravissime condizioni dopo lo schianto nel raccordo autostradale di Rogoredo, la 30enne Tiziana Mangano aveva un pezzo di guard rail conficcato nel corpo. Era il 3 febbraio 2017. Immediatamente venne il sospetto che fu proprio il guard rail irregolare ad essere stato fatale. Le autorità milanesi chiusero il raccordo per qualche giorno, poi lo riaprirono limitando le corsie e soprattutto la velocità massima (30 km/h).

A metà febbraio 2017 la procura aprì un'inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti. Ora, dopo una serie di indagini, il pubblico ministero Sergio Spadaro è pronto a chiedere il rinvio a giudizio per quattro persone: tre dipendenti del Comune di Milano e il direttore tecnico di un'impresa. 

Secondo la procura, il guard rail era stato montato male fin dall'inizio ma nessuno era mai intervenuto per sistemarlo. Gli indagati sono persone che, con vario ruolo, ebbero a che fare con la barriera. Ad esempio un geometra del Comune che, nel 2010, fu direttore dei lavori e certificò in sede di collaudo che tutto era a posto, mentre secondo le perizie in mano alla procura la barriera non era stata raccordata correttamente al profilato di quella già presente.

Nel 2014 fu dato avvio a lavori di manutenzione e lo stesso geometra, ancora una volta, certificò che tutto andava bene, mentre un secondo indagato (il direttore tecnico di una impresa) lasciò "basculante" il profilato orizzontale della vecchia barriera. I lavori del 2014 furono certificati da un dirigente comunale indagato per questo e anche perché nel 2016 non fece sistemare il guard rail frattanto pesantemente danneggiato. Infine indagato il responsabile del quarto reparto strade del Comune perché omise di segnalare la pericolosità del guard rail e di fare intervenire il nucleo che si occupa di queste manutenzioni urgenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • Coronavirus, 99 malati in più a Milano nelle ultime 24 ore. «Serve ultimo sforzo»

Torna su
MilanoToday è in caricamento