Incidente auto-moto in corso Buenos Aires: gravissimi in due

In codice rosso il centauro alla guida del mezzo

I mezzi scontrati (foto MilanoToday)

Un pauroso incidente è avvenuto in corso Buenos Aires, non lontano alla fermata metro Lima, e ha coinvolto un auto, un vecchia Lancia Delta, e una moto, una naked. 

Il sinistro si è verificato intorno alle 9.30 di domenica 24 febbraio. 

Due feriti di 31 anni, uomo e donna: le loro condizioni sono molto serie e sono in pericolo di vita. Testimoni riferiscono di copioso sangue in strada e un violento impatto contro l'asfalto per il centauro. Sul posto Areu, Azienda regionale emergenza urgenza, ha inviato 3 ambulanze e un'automedica: dopo i primi soccorsi, i due sono stati portati al Policlinico. La strada è stata chiusa per permettere le operazioni di sgombero e per i rilievi.

La polizia locale sta ora cercando di ricostruire la dinamica del sinistro: dai primi riscontri, anche se tutto deve essere confermato, pare che l'auto abbia effettuato una svolta e la moto non sia riuscita a evitare l'impatto. Ma tutto è al vaglio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (42)

  • E se uno fa un'inversione (o una svolta vietata) per molti buona parte della colpa è di quello che gli va addosso perché corre troppo... Se un pedone attraversa col rosso è colpa di quello che sopraggiungeva in auto/Moto perché doveva calcolare che uno non guarda dove cammina... Se un ciclista si sposta senza guardare e viene tamponato è colpa di quello che non rispetta il ciclista... Sarò banale, ma appartengo a quella schiera di persone che "danno" la colpa a chi ce l'ha lasciando i "se" da parte (per la cronaca da oltre vent'anni guido ogni tipo di mezzo da due assi in su e sono anche Motociclista...)

    • Sono d'accordo con te. In questi casi il concorso di colpa non deve essere neppure contemplato. C'è striscia continua e fai inversione? Per quanto mi riguarda anche se uno arrivasse a 200 km/h colpa al 100% del cogli-one che fa inversione.

      • Peccato che il CdS la pensi diversamente. Art. 140. Principio informatore della circolazione 1. Gli utenti della strada devono comportarsi in modo da non costituire pericolo o intralcio per la circolazione ed in modo che sia in ogni caso salvaguardata la sicurezza stradale. 2. I singoli comportamenti, oltre quanto già previsto nei precedenti titoli, sono fissati dalle norme che seguono. Fatto salvo il comportamento scorretto dell'autista dubito che il motociclista possa dimostrare una condotta di aver mantenuto una condotta di guida prudente. Altrimenti l'incidente non sarebbe accaduto.

        • Io non contesto il C.d.S. e la prudenza, ma il fatto che per "l'opinione pubblica" in casi in cui qualcuno PALESEMENTE infrange il codice della strada si punta il dito contro quello che "non ha evitato" lo scriteriato di turno... Per le eventuali sanzioni esiste la Polizia Municipale, ma almeno a livello di commenti diamo la "colpa" a chi ce l'ha! Se io svolto dove consentito o ALMENO guardo negli specchietti prima di farlo, NON creo i presupposti per un incidente; se attraverso col verde NON metto in condizione di investirmi chi sopraggiunge magari a velocità troppo elevata eccetera eccetera...

        • Ma che caxxo ne sai? Se sto cogli-one ha svoltato di colpo e magari questo andava anche a 50 km/h pochi metri avanti a lui ti falcia in pieno. La moto non mi pare affatto distrutta, quindi la velocità non era sostenuta.

          • Sig. Massimo il CdS parla di guida prudente, i 50km/h sono il limite massimo non la velocità a cui si puo' comunque andare guidando con prudenza.

            • Beh sì per il codice della strada non si dovrebbe circolare. Infatti per il codice della strada per una guida prudente si dovrebbe stare fermi.

  • l'automobilista è certamente un coglione e va punito, ma da centauro posso dire che in Buenos Aires c'è il limite di 50 kmh e se il motociclista l'avesse rispettato non sarebbe in fin di vita o forse sarebbe tornato s casa con le sue gambe

    • A 50 all'ora contro un'auto si può benissimo morire.

      • Esatto. 50 kmh è come buttarsi di faccia dal terzo piano.

        • Infatti Vittorio, pensa che su quattroruote di questo mese c'erano domande sul codice della strada, che molti hanno sbagliato e una delle più sbagliate era quella sulla distanza necessaria per arrestare un mezzo da cinquanta all'ora. Beh dal momento della percezione dell'ostacolo necessitano ben 25 metri. Il tutti per dire che se stai transitando in una strada a velocità da codice e un'auto posizionata magari 15 metri avanti di colpo ti taglia la strada ci entri dentro.

  • Bè, se notando la macchina che pare di “vecchia” data con la bozza sul retro parte sinistra, magari immagino pure che alla guida ci fosse stato un vecchietto ehm.. allora l’inversione di marcia in linea continua è la tragedia più probabile! La moto ha il manubrio intatto, anche le forcelle sono buone, la ruota anteriore pare sgonfia per via dell’ammaccatura del cerchio, quindi l’impatto non deve essere stato ad alta velocità! comunque è solo un ipotesi senza una reale certezza, ovviamente è solo una mia dinamica apparente, osservando la foto, e fantasticando di idee...

  • sicuramente faceva inversione e pagherà per il suo errore....ma il ragazzo in moto penso che andasse a più di 90kmh minimo!!! solito discorso in moto corriamo troppo io compreso

    • A guardare le foto, vedo manubrio e forcella della moto quasi intatte, il cerchione rotto, non andava certamente oltre i limiti, il problema che quando cadi in moto anche a basse velocità l'infortunio può essere mortale. Sicuramente il demente che fa inversione in corso Buenos Aires deve pagare molto duramente.

  • Si capisce dalla posizione dell auto che il conducente intendesse fare inversione di marcia, il povero motociclista non poteva evitare l impatto , vedi parafango posteriore sx della macchina, colpa Dell auto!

  • In Buenos Aires è assolutamente all'ordine del giorno l'inversione di marcia Seppure vietata. È da criminali, ma continuano a farlo tanto nessuno li punisce!

    • E se li punisci rubi i soldi, se non li punisci non si fa nulla....soluzione aumentare telecamere ai varchi e meno dotazione alle forze di Polizia che intanto per i soliti amici di sinistra hanno colpe sempre e solo loro, pure per le inversioni di marcia!!!Bravi amici di Salah

      • scusi.... riesce dare un senso logico al suo post? " „meno dotazione alle forze di Polizia“ „soliti amici di sinistra“ „amici di Salah“ Cosa vorrebbe dirci nello specifico? Provi a ridigitare azionando il cervello, forse con un pò di sforzo riesce a dire qualcosa di intellegibile

      • C'È il penale per casi del genere.

    • Vedrai che questo verrà punito.

  • basta❗❗ via la patente a questi questi assassini

  • Nell'articolo si parla di 'svolta' e non di inversione.

    • si va beh lascia perdere...

      • 'svoltare' signi****** girare a dx o sx. Quello che normalmente facciamo in un incrocio, mettendo la freccia. 'Inversione' signi****** cambiare il senso di marcia. Federico, la differenza è notevole. In questo caso non viene esplicitata l'inversione e la dinamica è ancora al vaglio. Mi dispiace terribilmente per i due feriti!

        • Vedi forse un incrocio nella foto? C'È la linea di mezzeria continua. Accendi il cervello ogni tanto se ne sei fornita.

          • Le foto le hanno caricate successivamente. Normalmente quelle che accompagnano un articolo, sono foto d'archivio. Non in questo caso.

            • Io ho visto solo quella di testata prima di risponderti comunque va bene.

  • Be se il motociclista andava piano...poteva frenare in tempo...quell’’impatto implica che la moto correva

    • Q.I. negativo.

    • giustissimo

    • complimenti sei un genio !

    • Cioè questo idiota fa inversione senza guardare e la colpa è del motociclista? Inoltre anche se la moto andava a 40 kmh, se ti fanno improvvisamente inversione davanti c'è poco da fare.....

      • Questo è vero, infatti andrà a finire in concorso di colpa. Verrà dato l’80% della colpa all’automobilista per manovra vietata e la rimanente al motociclista per velocità (visto che se era nei limiti poteva limitare di molto i danni e magari uscirne illeso). Ma tutto da vedere con i rilievi della Locale. Ma una cosa è certa l’automobilista ha sbagliato, da criminali un’inversione in corso B. Aires ma i motociclisti sono pericolosi in città per le manovre che fanno e velocità che tengono

        • L'automobilista, sperando che il centauro guarisca verrà indagato e sicuramente mandato a processo per lesioni stradali gravi con aggravante dell'inversione non consentita. Altro che concorso di colpa.

        • Non generalizziamo, per favore. Io vado in moto dal 1972 e sono stato per 25 anni soccorritore volontario del 118, e ti garantisco che nell'80/90% dei casi di incidente urbano auto moto la colpa è degli automobilisti....

  • Inversione vietata senza guardare? Ritiro della patente

    • Può essere anche revoca. Lo deciderà il giudice.

  • è domenica si può inquinare. in settimana per inquinare devi pagare ..

  • Galera per l'automobilista

  • Inversione di marcia vietata. Gli dovrebbero sospendere a vita la patente. Speriamo bene per i due centauri

    • Dal momento che oggi è ancora in vigore il blocco auto...poteva girare quella vecchia auto?

      • dovrebbe essere benzina euro 2 quindi può

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a Buccinasco, auto pirata investe famiglia e fugge: 4 bimbi travolti, tre sono gravi

  • Incendi

    Incendio in via Val Lagarina a Milano: uomo di 79 anni trovato morto nel suo appartamento

  • Cultura

    Scala, salta ingresso dei sauditi in cda. Il sindaco: "Restituiremo l'anticipo"

  • Incidenti stradali

    Incidente tra un'auto e una moto in viale Umbria a Milano: grave un motociclista

I più letti della settimana

  • Milano, a CityLife il tiramisù più lungo al mondo: pronte 15mila porzioni in omaggio

  • Milano, sciopero e protesta il 15 marzo per il clima. Percorso corteo e strade chiuse

  • Incidente a Buccinasco, auto pirata investe famiglia e fugge: 4 bimbi travolti, tre sono gravi

  • Operata al Niguarda, in Italia le restano 5 mesi di vita, ma negli Usa c'è speranza: "Aiutateci a salvarla"

  • Operazione da record a Milano: impiantata protesi stampata in 3D, prima volta nel mondo

  • Problemi in volo su un aereo Airbus per l'Oman: torna a Malpensa dopo il decollo

Torna su
MilanoToday è in caricamento