Incidente di via Trevi, dopo il sorpasso piomba con la Smart nel locale kebab: morto Claudio

L'uomo lascia moglie e figlio. In base a una prima ricostruzione lo schianto è avvenuto subito dopo un sorpasso azzardato da parte della vittima

L'incidente in via Trevi (foto B&V)

È Claudio Pepè l'uomo di 55 anni che ha perso la vita nell'incidente avvenuto nella serata di martedì 21 gennaio, verso le 19:30, all'angolo tra via Pellegrino Rossi e via Trevi (zona Affori). La vittima - che lascia moglie e un figlio - è morta sul colpo dopo che la sua Smart si è schiantata e poi ribaltata all'interno di un negozio di kebab. 

In base a una prima ricostruzione della polizia locale, il violentissimo - e purtroppo fatale - schianto è avvenuto come conseguenza di un sorpasso molto azzardato da parte del 55enne, che sarebbe finito nel locale con l'auto, dopo aver urtato una Hyundai Tucson che stava viaggiando in direzione opposta. L'impatto e la successiva carambola si sarebbero verificati perché l'uomo stava tentando di superare un Suv, in seguito al sorpasso di altri due veicoli.

Inutile il tentativo di salvare l'automobilista dei soccorritori del 118, accorsi con due ambulanze e automedica in codice rosso: i traumi e le ferite riportati nell'incidente erano troppo gravi e l'équipe sanitaria non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. A rimanere ferito, per fortuna solo lievemente, anche un uomo di 68 anni che si trovava all'interno del negozio di kebab e che è stato trasportato all'ospedale Niguarda in codice verde.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, i contagi in Lombardia salgono a 14: "Dobbiamo contenere il virus in quell'area"

  • Milano, caso di coronavirus: vademecum sulla prevenzione, la trasmissione e l'esposizione

Torna su
MilanoToday è in caricamento