Incidente in piazza Repubblica: si ribalta auto car sharing, 6 ragazzi feriti

I giovani si sono scontrati con un'altra vettura all'incrocio

L'auto del car sharing ribaltata (foto Elio F./MilanoToday)

Un violentissimo scontro tra macchine ha coinvolto diversi giovani nella notte tra sabato e domenica in piazza della Repubblica a Milano. 6 persone, 4 ragazze e 2 ragazzi dai 21 ai 28 anni, sono rimaste ferite. 

Forse per l'alta velocità e una errata precedenza - ma le cause ancora da accertare -, infatti, una Fiat 500 del car sharing Enjoy si è scontrata con violenza con un'utilitaria e si è ribaltata su un fianco. Subito sono stati allertati i soccorsi: i vigili del fuoco hanno liberati i ragazzi dalle vetture mentre la polizia locale ha deviato momentaneamente il traffico.

Sul posto sono giunte 3 ambulanze e un'automedica inviate da Areu (Azienda emergenza urgenza) che hanno medicato i feriti: le loro condizioni, per fortuna, non sono preoccupanti e non sono in pericolo di vita nonostante lo choc. Sono stati portati per accertamenti in Città Studi, al Pini e al Fatebenefratelli. 

I vigili hanno completato i rilievi e ora si stabiliranno cause e responsabilità.

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel?

  • Perchè alcune persone vengono punte dalle zanzare e altre no?

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come avere labbra carnose ed ottenere un effetto volumizzante

I più letti della settimana

  • Milano, una notte di fuoco in via Palmanova: furioso incendio nel centro commerciale. Foto

  • Sciopero nazionale dei trasporti in arrivo: a Milano a rischio metro, bus, tram, treni e taxi

  • Marco, il ragazzo trovato morto in piscina a Milano: la tragedia dopo un bagno di notte

  • Bimba ha un tumore al cuore: salvata a Milano con il primo intervento con gli ologrammi

  • Follia su un volo Air Italy per Malpensa: uomo impazzisce e aggredisce tutti, aereo costretto a tornare

  • Lavoro, il Comune di Milano assume: aperte 350 posizioni, ecco dove inviare i curriculum

Torna su
MilanoToday è in caricamento