Incidente di via Chinotto, addio a Rosaria Ida Colia. Michele Bravi annulla ogni concerto

Chi era la vittima del tragico schianto con Bmw Drive Now

Rosaria in un'immagine recente (foto Fb open)

La vittima dell'incidente mortale di via Chinotto si chiamava Rosaria Ida Colia. Milanese, aveva 58 anni. Grande appassionata di due ruote, lavorava insieme ai parenti in via Bozzi, in un rivenditore concessionario di motociclette. 

La sua scomparsa ha destato molto dolore e choc nella comunità del quartiere, che la conosceva bene. Rosaria era esperta di moto e motori, e mai avrebbe pensato che l'ultimo respiro sarebbe stato sulla "sua" Kawasaki. Sui social, il racconto di una vita bella e piena, l'amore per la musica e David Bowie e i Rolling Stones, i viaggi, la Sardegna, con il mare cristallino. Lascia una sorella. 

Michele Bravi: "Sconvolto"

Nel frattempo, proseguono le indagini delle forze dell'ordine per capire la dinamica dello scontro, che ha coinvolto l'ex vincitore di X Factor Michele Bravi. "Giovedì sera, Michele è rimasto coinvolto in un incidente stradale in cui purtroppo la conducente dell’altro veicolo interessato, non è sopravvissuta. Confidiamo nel lavoro della Magistratura nella determinazione delle responsabilità del sinistro. Quanto accaduto ha certamente ed intimamente sconvolto le vite di tutti coloro che erano legati alla persona che non c’è più e a Michele. In questo momento nel rispetto del dolore di tutti, gli impegni professionali presi in precedenza saranno annullati. Nello specifico: i due live di domenica 25 novembre presso il Teatro Principe di Milano sono annullati, il live di mercoledì 28/11 a Roma presso la location Largo Venue annullato. Vi preghiamo di rispettare il silenzio di Michele in modo che chi di dovere possa fare il proprio lavoro senza interferenze", ha scritto lo staff dell'artista. 

Tuttavia, parrebbero essere pochi i dubbi sulla dinamica del sinistro: una manovra improvvisa da parte di Bravi, a bordo di una Bmw Drive Now, avrebbe provocato lo scontro mortale. Per lui potrebbe esserci l'accusa di omicidio stradale. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • Dalle stelle alle stalle....spero che il buon Michele si sia goduto la cavalcata, cosa che dovremmo fare tutti, perche' all' improvviso....

  • Fortunatamente Milano Today ha corretto il tiro scrivendo anche della povera vittima, non persona nota, ma che aveva la sua vita le sue passioni a differenza dell'sltro articolo scandaloso che ha descritto più il cantante con le sue esperienze canore anziché trattare dell'incidente e della povera donna che non. C'è più

  • Circolare in motociclo per le strade cittadine signi****** esporsi ad altissimi rischi per la propria incolumità. Senza necessariamente pensare al dramma, anche un piccolo urto ti fa perdere equilibrio e rovinare al suolo. In città tutti i rischi da circolazione sono ampli******ti e anche stando attenti, non è mai sufficiente. Purtroppo chi vi sta scrivendo parla per esperienza vissuta sulla propria pelle che grazie a Dio ho portato a casa nonostante le numerose fratture.

  • Non fraintendete quello che ho detto! Un morto sulla coscienza non è facile da affrontare

  • Chi va in moto lo sa che l'attenzione non basta mai con le teste di c...o che ci troviamo sulle strade io stesso sono stato vittima di un incidente e ne porto ancora le cicatrici di uno che mi tagliato la strada sebza darmi precedenza per poi dichiarare sul verbale che non mi aveva visto

  • Andare in moto è un'esperienza meravigliosa, ma purtroppo non basta essere il più abile motociclista, sulla strada ci sono mille insidie e distrazioni....basta un attimo. Se si va in moto bisogna essere coscienti del rischio che si corre. Spero che venga data una giusta punizione a chi ha la responsabilità di quanto accaduto. Buon viaggio... cara Rosaria

  • strada bagnata, un veicolo che ti sbarra la strada, con la moto anche a bassa velocità l'impatto é devastante

  • Mi dispiace per la famiglia della signora La colpa è sicuramente del ragazzo però anche la velocità della moto non è da escludere ( solo una supposizione) Bisogna rispettare il codice della strada

    • il problema è che guidare una macchina non tua con cui non hai esperienza è pericoloso e se si aggiunge che si guidano le car sharing con poca attenzione proprio perché non tua fa il resto.

      • Teniamo anche presente che chi usa il car sharing spesso guida a velocità sostenuta e facendo manovre azzardate per "non perdere tempo" visto che per utilizzare i veicoli si paga un tot per ogni minuto di guida. Va da se che "prima arrivi a destinazione meno paghi".

      • Non vedo supposizioni ma solo una lucida constatazione difficilmente smentibile ...

    • inutile scrivere supposizioni.

      • Giusto! Inutile scrivere supposizioni

Notizie di oggi

  • Video

    Ritorna il Palalido in città con più di 5 mila posti: "Sarà la casa della pallavolo"

  • Attualità

    Da clandestino in fila alla mensa dei poveri a scrittore milanese: ecco la storia di Eltjon

  • Cronaca

    Notte di fuoco a Milano: ben 11 auto incendiate tra Settimo, Buccinasco e Abbiategrasso

  • Eventi

    Per ogni biglietto della mostra di Ingres a Palazzo Reale, 1 euro verrà devoluto a Notre Dame

I più letti della settimana

  • Agguato in via Cadore a Milano, gli si affiancano in motorino e gli sparano in faccia

  • Schianto tra auto e scooter in viale Umbria: morto uomo di 47 anni

  • Milano, 16enne disabile massacrato a calci in faccia al Parco Nord: bullo piange per l'arresto

  • Milano, svaligiati cinquanta box nello stesso condominio: via macchine, bici e motociclette

  • Incidente stradale in viale Fulvio Testi: travolta da furgoncino, morta anziana di 88 anni

  • Uomo si spara un colpo di pistola in auto: trovato agonizzante in un parcheggio a Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento