Milano, donna incinta muore dopo essere stata dimessa: medico e ostetrica a processo

Lo ha deciso il gip del tribunale di Milano, il fatto risale all'ottobre del 2015

Immagine repertorio

Omicidio e aborto colposo. Sono le accuse a cui devono rispondere un medico e un'ostetrica dalla clinica 'San Pio X' di Milano. Il gip del tribunale di Milano Laura Marchiondelli, infatti, ha chiesto l'imputazione coatta per loro dopo che, il 17 ottobre 2015, una donna di 40 anni all'ottavo mese di gravidanza era morta dopo essere stata dimessa dalla struttura dove si era recata per dolori addominali.

La tragedia

Tutto era accaduto tra la sera del 16 e le prime ore del 17 ottobre. La donna, 40 anni, italiana e con un bimbo di 4 anni, era morta intorno alle 5 del 17 ottobre al Niguarda: il marito aveva chiamato il 118 perché la 40enne era in arresto cardiocircolatorio. I sanitari del 118 l’avevano accompagnata d’urgenza all'ospedale, ma non era servito a nulla. Stessa sorte per il bimbo che portava in grembo.

La sera del 16, alle 19 la donna era andata alla San Pio X dove era in cura e dove aveva avuto un precedente cesareo. Aveva dolori addominali, ma dopo gli esami del caso era stata dimessa: i medici non avevano riscontrato nessun problema tale da far scattare il ricovero.

Il processo

La procura di Milano aveva chiesto l'archiviazione per i due imputati, ma ora i magistrati dovranno formulare la richiesta di processo entro dieci giorni. Per altri tre medici, invece, il gip ha accolto la richiesta di archiviazione. Nella motivazione dell'imputazione coatta il giudice ha spiegato che le dimissioni della donna furono "improvvide": la paziente avrebbe dovuto essere trattenuta "in osservazione". Non solo. Dalle indagini sarebbe emersa anche la scomparsa di un'ecografia. Sul caso è stato aperto anche un fascicolo di indagine parallelo, ma per il momento gli inquirenti non hanno individuato l'autore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • "Raffiche di vento fino a 75 chilometri orari": a Milano scatta l'allerta meteo gialla

Torna su
MilanoToday è in caricamento