menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Inseguimento fra scooter in centro: ladri si schiantano coi carabinieri

I malviventi, inseguiti dal proprietario di una pizzeria, si sono schiantati in scooter contro l'auto dei carabinieri. Sono stati arrestati dopo un furto

Prima hanno rubato un cappotto e un cellulare da una pizzeria. Poi, hanno dato vita a un inseguimento per le strade del centro. Quindi, dopo essersi schiantati, hanno aggredito i carabinieri per cercare di sfuggire all’arresto.    

Notte di follia, quella tra giovedì e venerdì, di due nordafricani di trentasette e quarant’anni, arrestati dai militari di Milano per rapina, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. 

Poco dopo la mezzanotte, i due sono entrati in una pizzeria del centro e, dopo aver rubato un cappotto con un cellulare all’interno, sono scappati a bordo di due motorini rubati. Il proprietario del locale, però, si è subito messo a bordo del suo scooter e si è lanciato all’inseguimento dei rapinatori. Nell'inseguimento, uno dei due nordafricani è caduto e ha abbandonato refurtiva e motorino, salendo su quello del complice. 

All’altezza di viale Premuda, però, lo scooter dei fuggitivi si è schiantato contro l’auto dei carabinieri e il più giovane dei rapinatori ha scagliato il casco contro i carabinieri, nell’estremo tentativo di scappare. 

I militari, però, sono riusciti a fermare i due, che sono anche finiti in ospedale per le ferite riportate nell’incidente. 
 

Potrebbe interessarti

Commenti (9)

  • mi sembra che la diminuita sicurezza non sia solo una percezione. Ogni giorno vengono riportati casi di furti e rapine spesso aggressive. Speriamo che dopo aver scontato la pena vengano rimpatriati

  • Avatar anonimo di Roberto
    Roberto

    per il sindaco di milano la microcriminalita' e' stata quasi debellata.... a far tornare liberi anche questi due ci pensera' il solito magistrato buonista sinistroide

  • Microcriminalità in aumento esponenziale, rubano anche i cappotti, robe da matti.. Questi non dovrebbero fornirci la manodopera nelle fabbriche?

  • I due rapinatori sono di una stupidità che rasenta l'idiozia.

  • Magari sono anche clandestini, ma tra poco il nostro "saggio" governo toglierà questa stupito reato. bisogna dire che dietro a questo buonismo ci deve essere un giro d'affari spaventoso.

  • Rimandateli a fare in ****** nel paese, ma si può che non viene rispetta la sicurezza degli italiani, se vengono qui a lavorare e pagare le tasse ok ma se devono fare gli stronzi come sti 2 devono essere sbattuti su una zattera ed essere rispediti nel loro paese

  • ci sono commenti? Si accettano scommesse su quante ore passeranno dietro le sbarre.Tra pochi giorni saranno di nuovo tra noi.Viva l'italia..

    • Nemmeno ci sono andati dietro le sbarre ... poverini si sono fatti la bua nell'incidente e quindi hanno diritto alle cure le cui spese sono pagate da chi?

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Rissa in metropolitana: in sei picchiano un ragazzo con calci e pugni sulla linea verde

  • Cronaca

    Bambino di tre anni investito da un’auto: ferito, l'autista pestato a sangue in strada

  • Cronaca

    Omicidio suicidio a Cassina de’ Pecchi: marito e moglie trovati morti dalla figlia

  • Cronaca

    Maltempo, violento nubifragio su Milano: strade allagate, metro e traffico in tilt - FOTO

Torna su