Fuga di gas in casa: quattro intossicati dal monossido, tra loro un bambino di tre anni

I soccorsi sono scattati poco dopo le dieci di lunedì mattina. In quattro al Niguarda. I fatti

Foto repertorio

Quattro persone, tre adulti e un bimbo, sono rimaste intossicate lunedì mattina a causa di una fuga di gas che si è verificata nel loro condominio, un palazzo al civico 26 di via degli Umiliati, in zona Ponte Lambro a Milano. 

I soccorsi, stando a quanto riferito da Areu, sono scattati pochi minuti prima delle 10.20 e sul posto sono intervenuti gli equipaggi di tre ambulanze. 

Un'intera famiglia - tre persone più un bambino di tre anni - è finita al Niguarda in codice giallo. Le condizioni dei quattro sono giudicate serie, ma fortunatamente nessuno di loro è in pericolo di vita. In via degli Umiliati hanno poi lavorato anche i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano e la polizia, che ha accertato che a causare la fuga di monossido è stato un malfunzionamento della caldaia. 

Poco più di due settimane fa - era la notte tra il 12 e il 13 febbraio - otto persone erano rimaste intossicate dopo una fuga di monossido che si era verificata nel loro condominio di via Asiago. Quattro erano state ricoverate in codice giallo e altre quattro in codice verde. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento