Trafugato, ricompare magicamente il "mago" rubato dalla copia del Cavallo di Leonardo

La statua era stata trafugata da alcuni vandali nella notte tra domenica e lunedì

Il "mago" sul cavallo

Prima il furto, poi il ripensamento e la riconsegna. Sempre in forma anonima. È tornato in sella il "Mago col coniglio" trafugato nella mattinata di lunedì 21 ottobre dal cavallo nero (ispirato a quello di Leonardo da Vinci) che, insieme a un "gemello" bianco, da qualche giorno fa bella mostra di sé a Baggio. Il fatto è stato reso noto da Marco Bestetti, presidente del Municipio 7. L'unico dettaglio è che il coniglio ha ora le orecchie spezzate.

Horse Project: le copie dei due cavalli

I due cavalli fanno parte del Leonardo Horse Project, una iniziativa di valorizzazione del Cavallo di Leonardo (nel 500esimo della morte) del quale sono state realizzate tredici riproduzioni in scala, personalizzate da artisti e designer. Inizialmente esposti all'Ippodromo in occasione del Salone Satellite, sono stati spostati in varie parti della città (e anche a Roma, a Villa Borghese, per il concorso ippico "Piazza di Siena") e torneranno tutti all'Ippodromo per il 9 novembre, quando è fissata la chiusura della stagione del galoppo.

Il furto e la riconsegna

L'opera al centro del furto e della riconsegna è "A little mini-magician" di Marcel Wanders, designer olandese di fama mondiale. Era stato collocato a Baggio in occasione della tradizionale sagra di quartiere, giunta alla 391esima edizione e conclusasi domenica 20 ottobre); insieme a "Gorge Horse di Matteo Cibic, genio italiano del design, rimarrà esposto nel borgo fino al 31 ottobre.

Ma se il cavallo bianco impreziosito dai dettagli in oro di Cibic era rimasto intatto, così non si può dire per quello nero di Wanders, che si è autoritratto in miniatura in sella al cavallo, nella veste di mago mentre estrae un coniglio dal cappello. Il "mago" Wanders, infatti, era stato trafugato e poi rimesso al suo posto.Non è chiaro cosa ci sia alla base del furto, forse una bravata di qualche giovane.

Non è la prima volta che una delle tredici riproduzioni viene vandalizzata. A giugno, in pieno centro (Galleria del Corso), era stato incendiato il cavallo dello stilista sardo Antonio Marras. Le fiamme erano state spente da un vigilante che aveva utilizzato gli estintori di un vicino negozio in attesa dell'arrivo dei vigili del fuoco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • Pizzerie aperte con i soldi del traffico di droga: sgominato l'affare da 10 milioni di euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento