Trovata morta a 44 anni il pm Laura Siani

Il magistrato è stato trovato riverso senza vita nella propria abitazione

A soli 44 anni nelle scorse ore è stato rinvenuto il corpo senza vita di Laura Siani, pubblico ministero recentemente nominato sostituto procuratore del tribunale di Lecco. Lo riporta LeccoToday. Secondo quanto si è appreso, il cadavere del magistrato è stato scoperto riverso a terra nell'appartamento in via Cavour, centralissima via in cui la donna, classe 1976, abitava da sola.

Nativa di Sesto San Giovanni (Milano), sorella dell'ex sindaco mandellese Giorgio Siani, era giunta in città a marzo da Palermo, mentre negli anni precedenti aveva lavorato a Lodi in una lunga esperienza: durante l'esperienza lodigiana aveva lavorato all'inchiesta che aveva portato all'arresto del sindaco Simone Uggetti, accusato di turbativa d'asta. Si era anche occupata del crack della società comunale Genia a San Giuliano Milanese. Nel 2017 aveva perso il padre Dino, compositore, musicista e consulente musicale in passato anche per Mediaset. Era stata sposata con l’allora procuratore di Sondrio e poi consigliere del Csm Fabio Napoleone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto, oltre ai carabinieri di Lecco guidati dal colonnello Claudio Arneodo e dal capitano Alessio Zanella, si sono portati anche il procuratore Antonio Chiappani, ora alla Procura di Bergamo, e i sostituti procuratori Andrea Figoni e Giulia Angeleri. La pm sarebbe stata trovata senza vita da un altro sostituto procuratore di Lecco, che ha dichiarato di essersi recato nella serata di lunedì, attorno alle 20, presso l’abitazione al primo piano della pm e di aver aperto una porta finestra con l’aiuto di altri condomini, preoccupato perché la collega non si era presentata al lavoro al mattino e non rispondeva al telefono. Allo stato attuale le indagini farebbero pensare a un gesto volontario, ma si indaga; il corpo della donna è stato trasferito presso la camera mortuaria dell'ospedale "Manzoni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento