"Muori leghista di mer..., l'inferno ti aspetta", minacce di morte contro l'ex ministro 'verde'

Gian Marco Centinaio, ex ministro, ha denunciato di aver ricevuto due lettere di minacce

Il leghista

Minacce dal calibro "Muori leghista di mer..., l'inferno ti aspetta" sono state recapitate in due lettere a Gian Marco Centinaio, ex ministro dell'Agricoltura e del Turismo.

Le lettere minatorie sono giunte nelle ultime due settimane all'abitazione della madre del senatore leghista. È la casa di Pavia dove Centinaio ha vissuto da ragazzo con la sua famiglia. Centinaio si è rivolto alla polizia per presentare denuncia. "Nella prima hanno minacciato anche la mia famiglia", ha sottolineato l'esponente leghista parlando con la stampa locale.

La seconda lettera è stata recapitata nei giorni scorsi: il timbro del centro di smistamento postale di Milano Peschiera Borromeo porta la data del 22 ottobre. In questa lettera viene anche rivolta un'accusa all'ex ministro: "La mia terra non vale più niente, per colpa tua non ho soldi per i miei figli". Frasi alle quali seguono poi le minacce di morte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

Torna su
MilanoToday è in caricamento