"Muori leghista di mer..., l'inferno ti aspetta", minacce di morte contro l'ex ministro 'verde'

Gian Marco Centinaio, ex ministro, ha denunciato di aver ricevuto due lettere di minacce

Il leghista

Minacce dal calibro "Muori leghista di mer..., l'inferno ti aspetta" sono state recapitate in due lettere a Gian Marco Centinaio, ex ministro dell'Agricoltura e del Turismo.

Le lettere minatorie sono giunte nelle ultime due settimane all'abitazione della madre del senatore leghista. È la casa di Pavia dove Centinaio ha vissuto da ragazzo con la sua famiglia. Centinaio si è rivolto alla polizia per presentare denuncia. "Nella prima hanno minacciato anche la mia famiglia", ha sottolineato l'esponente leghista parlando con la stampa locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La seconda lettera è stata recapitata nei giorni scorsi: il timbro del centro di smistamento postale di Milano Peschiera Borromeo porta la data del 22 ottobre. In questa lettera viene anche rivolta un'accusa all'ex ministro: "La mia terra non vale più niente, per colpa tua non ho soldi per i miei figli". Frasi alle quali seguono poi le minacce di morte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Esibizione Frecce Tricolori in Lombardia: video e immagini esibizione lunedì 25 maggio

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Milano, Brumotti di Striscia colpito con una bastonata in testa: ricoverato in ospedale

Torna su
MilanoToday è in caricamento