Dà un pugno al vicino dopo riunione condominiale, è in fin di vita

Dopo assemblea condominiale, un uomo è in coma

L'uomo è ricoverato in ospedale

Un uomo di 31 anni è stato denunciato per lesioni gravi, a Milano, dopo aver colpito con un pugno al volto un vicino di casa di 53 con il quale aveva litigato a seguito di un'assemblea condominiale.

A causa del colpo ricevuto il 53enne ha battuto la testa procurandosi una frattura al cranio e un'emorragia cerebrale. Al momento è ricoverato alla clinica Città studi in condizioni considerate gravi ma non sarebbe in pericolo di vita.

La lite è scoppiata in uno stabile in via Calvairate, dopo che uno dei due, un 53enne disoccupato, ha colpito con uno schiaffo la suocera di un operaio di 31 anni.

I motivi sarebbero legati a un dissidio nato in un'assemblea condominiale, al termine della quale gli animi si sono accesi.

Non è chiaro l'oggetto della contesa, ma pare che l'uomo sia stato accusato di essere autore di alcuni furti nel palazzo. Così, per riparare all'aggressione subita dalla suocera, il 31enne ha affrontato il vicino colpendolo al volto con un solo pugno, sufficiente però a farlo cadere e battere la testa. Resosi conto della gravità delle sue condizioni, è stato poi lo stesso operaio a presentarsi spontaneamente ai carabinieri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio torna tardi a casa: papà scende, prende a schiaffi gli amici 17enni e ne accoltella uno

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • A Milano inaugura TigellaBella: all you can eat di tigelle e gnocco fritto con salumi e formaggi

  • Milano, Deejay Ten domenica 13 ottobre: vie chiuse e mezzi Atm deviati, il piano viabilità

Torna su
MilanoToday è in caricamento